Abusi, il Papa riceverà i Vescovi del Cile

Il Papa con un gruppo di fedeli cileni
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Riunione del Papa con i Vescovi del Cile dal 15 al 17 maggio prossimi. Francesco aveva scritto all’episcopato cileno lo scorso 8 aprile. Ne dà notizia la Sala Stampa Vaticana.

La nuova riunione è resa necessaria “dalle circostanze e dalle sfide straordinarie poste dagli abusi di potere, sessuali e di coscienza che si sono verificati in Cile negli ultimi decenni, ritiene necessario esaminare approfonditamente le cause e le conseguenze, così come i meccanismi che hanno portato in alcuni casi all’occultamento e alle gravi omissioni nei confronti delle vittime”.

Il Papa presenterà ai Vescovi del Cile le sue conclusioni in seguito al rapporto elaborato da Monsignor Charles Scicluna, Arcivescovo di Malta, al termine della missione speciale affidatagli dallo stesso Pontefice. 

Francesco riceverà 31 vescovi tra diocesani e ausiliari e 2 vescovi emeriti e sarà coadiuvato dal Prefetto della Congregazione per i Vescovi, Cardinale Marc Ouellet.  

L’incontro - precisa la Sala Stampa - avrà carattere confidenziale. “L’obiettivo di questo lungo processo sinodale - afferma ancora il comunicato - è discernere insieme, alla presenza di Dio, la responsabilità di tutti e di ciascuno in queste ferite devastanti, nonché studiare cambiamenti adeguati e duraturi che impediscano la ripetizione di questi atti sempre riprovevoli. È fondamentale ristabilire la fiducia nella Chiesa attraverso dei buoni pastori che testimonino con la loro vita di aver conosciuto la voce del Buon Pastore e che sappiano accompagnare la sofferenza delle vittime e lavorare in modo determinato e instancabile nella prevenzione degli abusi”.

Nei giorni scorsi il Papa ha ricevuto privatamente alcune delle vittime degli abusi in Cile.

Ti potrebbe interessare