Cambiamento climatico e pace nel colloquio tra il Papa e il presidente delle Fiji

Il Papa e il presidente delle Fiji
Foto: OR/ Aci Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Venti minuto di colloquio e un dono speciale per il presidente delle Figi che è stato ricevuto da Papa Francesco.

Il presidente ha regalato al Papa uno strumento musicale che serve anche a chiamare l’assemblea domenicale per la messa, e il Papa ha regalato un medaglione con un ramo di ulivo dicendo: “ Lei è un uomo di pace! E sta aiutando un popolo che aspira alla pace”.

Poi ha regalato il testo della Laudato Si al presidente, uno dei temi di cui si è parlato nei colloqui privati, e la "Evangelii gaudium" con una raccomandazione: “ E' importante far capire alla gente che si deve leggere il Vangelo”.

Il comunicato ufficiale della Santa Sede spiega che il presidente  Jioji KonousiKonrote, ha  “incontrato l’Em.mo Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, accompagnato da Sua Eccellenza Mons. Paul Richard Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati.Nel corso dei cordiali colloqui, sono stati rilevati i buoni rapporti esistenti tra la Santa Sede e le Fiji ed il contributo della Chiesa cattolica alla vita del Paese.

Ci si è poi soffermati sulla questione dei cambiamenti climatici e soprattutto sulla sua dimensione etica, che chiama in causa la solidarietà verso i gruppi sociali ed i Paesi più vulnerabili e verso le nuove generazioni. Infine, si è parlato della collaborazione delle Forze armate delle Fiji alle missioni di pacedelle Nazioni Unite in diverse parti del mondo”.

Ti potrebbe interessare