Collegio cardinalizio. Il Cardinale Re nuovo Decano. Sandri Vice

Papa Francesco ha approvato entrambe le elezioni

Il Cardinale Re accanto al Papa
Foto: Vatican Media - ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

I Cardinali dell’Ordine dei Vescovi hanno eletto il Cardinale Giovanni Battista Re, finora Vice-Decano, nuovo Decano del Collegio Cardinalizio. Succede al Cardinale Angelo Sodano che nel dicembre scorso si era dimesso per motivi di età. Contestualmente il Cardinale Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, è stato eletto Vice-Decano. Entrambe le elezioni sono state approvate da Papa Francesco.

Per volere del Papa la carica di Decano non è più a vita ma ha una durata quinquennale, rinnovabile per un solo secondo mandato della stessa durata temporale.

Tra i compiti principali del Decano vi è quello di dirigere i lavori delle congregazioni generali della Sede Vacante e presiedere il conclave. Compito quest’ultimo che - in ragione dell’età - spetterebbe al Cardinale Sandri.

Il Cardinale Re, lombardo, classe 1934, è sacerdote dal 1957. Dopo aver studiato presso la Pontificia Accademia Ecclesiastica, entra nel servizio diplomatico della Santa Sede. Diventa segretario del Sostituto Monsignor Giovanni Benelli e successivamente Assessore per gli Affari Generali della Segreteria di Stato della Santa Sede. Nel 1987 viene eletto arcivescovo e nominato Segretario della Congregazione per i Vescovi. Dal 1989 al 2000 è Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato. Giovanni Paolo II lo nomina Prefetto della Congregazione per i Vescovi nel 2000 e nel febbraio successivo viene creato Cardinale. Lascia la guida della Congregazione nel 2010. Dal 2017 è Vice-Decano del Sacro Collegio.

Il Cardinale Sandri, argentino, 76 anni, è attualmente Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali. Sacerdote dal 1967, nel 1991 viene nominato Reggente della Prefettura della Casa Pontificia. Un anno dopo viene promosso Assessore per gli Affari Generali della Segreteria di Stato. Nel 1997 è eletto Arcivescovo e nominato Nunzio Apostolico in Venezuela. Nel 2000 è Nunzio Apostolico in Messico e pochi mesi dopo viene richiamato in Vaticano come Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato. Nel 2007 viene nominato Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali e successivamente viene creato cardinale. Nel 2018 entra a far parte dell’Ordine dei Vescovi.

Ti potrebbe interessare