Durban, verso la successione del Cardinale Napier: Gabuza nominato coadiutore

Il vescovo Abel Gabuza, al centro, al termine di una celebrazione con le religiose della diocesi di Kimberley, Sudafrica
Foto: omi-bfn.blogspot.it
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco ha nominato il vescovo Abel Gabuza di Kimberley, coadiutore dell’arcidiocesi di Durban in Sud Africa. Affiancherà, per poi succedergli, il Cardinale Wilfrid Fox Napier, che ha 77 anni ed ha già da due anni presentato, come da prassi, le dimissioni per ingravescentem Aetate.

Il Cardinale Napier è alla guida dell’arcidiocesi di Durban dal 1992, ed è stato creato cardinale nel 2001. Ai Sinodi della famiglia si è distinto come uno dei prelati africani più in vista, così come al Sinodo 2018, in cui il Cardinale è stato anche uno dei membri per la commissione dell’informazione.

Ora viene affiancato dal vescovo Gabuza, nominato come vescovo di Kimberley nel 2010 e attualmente presidente della Commissione della Giustizia e della Pace della Conferenza Episcopale del Sudafrica.

Nato nel 1955, proveniente dell’arcidiocesi di Johannesburg, il vescovo Gabuza è sacerdote dal 1984 e ha studiato alla Jesuit School of Theology dell’Univerrsità dy Berkley in California. Dal 2009 al 2010 è stato amministratore apostolico della capitale Pretoria, e quindi ha guidato la diocesi di Kimberly dal 2010 al 2016. Si è molto distinto, recentemente, per aver combattuto per migliori condizione del lavoro dei minatori, e per aver attaccato il traffico di armi. Affiancherà ora il Cardinale Napier a Durban, nelle funzioni di arcivescovo coadiutore.

L’arcivescovo coadiutore ha il diritto automatico di successione alla sede episcopale, e quindi nel momento stesso in cui il Papa accetterà le dimissioni del Cardinale Napier, Gabuza sarà automaticamente arcivescovo di Durban.

Continua così il ricambio generazionale di alcune importanti diocesi. A Washington, negli Stati Uniti, il Cardinale Donald Wuerl è rimasto come amministratore apostolico in attesa della nomina del suo successore. Mentre lo scorso 26 ottobre, Papa Francesco avev anominato Joseph Vũ Văn Thiên nuovo arcivescovo di Hanoi, nel nord del Paese, dopo aver accettato il 17 novembre le dimissioni dell’80enne Cardinale Pierre Nguyên Văn Nhon, anchelui arcivscovo di Hanoi. Prima di assumere la guida dell’arcidiocesi della capitale, Thiên era vescovo di Hải Phòng, nel Vietnam del Nord e vicino al confine con il Vietnam. La cerimonia d’insediamento del nuovo arcivescovo avrà luogo il prossimo 18 dicembre alle ore 10, nella cattedrale di San Giuseppe.

Ti potrebbe interessare