Fratelli Tutti, Bassetti: “Un invito ad accorciare le distanze e non erigere muri”

Il presidente della Conferenza Episcopale Italiana si dice grato a Papa Francesco per l’enciclica Fratelli Tutti e annuncia nuove iniziative della CEI per presentarla

Il Cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana
Foto: UCS / CEI
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

È una enciclica in cui “si percepiscono chiaramente i due polmoni che vogliono dare un respiro importante e diverso alla Chiesa”, che presenta una “proposta stimolante ed impegnativa” che sarà accompagnata anche da iniziative dell’episcopato italiano. Il Cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana, commenta in una breve nota, arrivata nella serata del 4 ottobre, l’enciclica Fratelli Tutti di Papa Francesco.

“La nuova Enciclica – sottolinea il Cardinale - s’inserisce, infatti, nel solco di una riflessione già enunciata fin dall’inizio del Pontificato e progressivamente declinata in gesti e parole in questi anni”.

Secondo il presidente della CEI “si percepiscono chiaramente i due polmoni che vogliono dare un respiro importante e diverso alla Chiesa”, e che sono l’annuncio di Dio Amore e Misericordia e la necessità di prendersi cura “non solo gli uni degli altri, ma di Dio, del creato e di se stessi”.

Il Cardinale Bassetti sottolinea che il Papa chiede che “la Verità cammini di pari passo con la giustizia e la misericordia”, e propone il metodo dell’ascolto e del dialogo “con tutti”, ma prima di tutto “con le realtà e i contesti”.

“Significa – prosegue il Cardinale - accorciare le distanze e non erigere muri. La ricerca e la costruzione del ‘noi’ come antidoto alle derive egocentriche. Da qui l’invito alla gentilezza e il richiamo a una nuova cultura dell’incontro, dove tutti sono invitati a collaborare”.

Annuncia infine il Cardinale Bassetti: “Nei prossimi mesi l’Episcopato italiano rifletterà sulla realtà che abitiamo per accompagnare l’annuncio”.

Ti potrebbe interessare