Giornata Mondiale della Gioventù, nel 2022 a Lisbona?

Papa Francesco alla veglia della Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia 2016, 30 luglio 2016
Foto: Alan Holdren / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

A Panama, per la Giornata Mondiale della Gioventù, ci sarà anche la statua originale della Madonna di Fatima, che per la prima volta dal 2000 lascerà il Portogallo. E sarà forse il collegamento ideale per la prossima Giornata Mondiale della Gioventù, che nel 2022 dovrebbe avere luogo a Lisbona, in Portogallo.

L’annuncio ufficiale non è ancora stato dato, e tutto viene tenuto, come è ovvio, nel massimo riserbo. Ma la stampa portoghese e quella spagnola hanno anticipato la notizia in questi giorni.

Molti gli indizi a favore del ritorno in Europa della Giornata Mondiale della Gioventù.

A Panama, ci sarà il Cardinale Manuel Clemente, Patriarca di Lisbona, e ci saranno i vescovi portoghesi, e insieme a loro un gruppo di giovani che si dice già si preparano a prendere in consegna la croce della Giornata Mondiale della Gioventù, in quello che è ormai un tradizionale passaggio di consegne. Ma se la presenza dei vescovi è normale, non lo è di certo quella, già annunciata, del presidente portoghese Marcelo Rebelo de Sousa.

Non solo. È una tradizione non scritta che il continente europeo si alterni ad un altro continente nella celebrazione della Giornata Mondiale della Gioventù. Così, dopo la Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia nel 2016, è toccato a Panama nel 2019, e nel 2022 dovrebbe essere di nuovo il turno dell’Europa. Poi, sarà la volta di un altro continente, e non si esclude che potrebbe anche essere l’Asia, magari in quella Seoul dove già Papa Francesco ha fatto una sorta di prove generali dando il via alle Giornate Coreane della Gioventù nel suo viaggio in Corea del Sud del 2014.

Il Cardinale Clemente aveva ufficializzato la candidatura di Lisbona già nel 2017, durante il viaggio di Papa Francesco a Fatima per il centenario delle apparizioni e la canonizzazione dei due pastorelli Francisco e Giacinta Marta . Anche Fatima era stata proposta per la Giornata Mondiale della Gioventù, proprio in occasione del centenario delle apparizioni, ma era apparsa subito una ipotesi difficilmente fattibile, per la mancanza di infrastrutture adeguate.

Lisbona, invece, è da tempo considerata una candidatura possibile, tanto che già nel 2015 un officiale del Dicastero Laici, Famiglia e Vita aveva visitato la città, valutando le possibilità anche sulla base dei precedenti. Lisbona, infatti, ha ospitato nel 1998 l’Expo, nel 2004 gli Europei e l’incontro europeo dei giovani di Taizé, e ben due visite papali: Benedetto XVI era stato nella città nel 2010, e Giovanni Paolo II nel 2000.

Se niente è ancora ufficiale, di certo già si fanno le ipotesi per i luoghi della Giornata Mondiale della Gioventù. La veglia e la Messa finale, dicono i media, potrebbe avere luogo nella base militare di Ota o Monte Real, ultimamente tra l’altro al centro di un dibattito pubblico per una sua possibile riconversione ad uso civile, in modo da alleviare la pressione sull’aeroporto internazionale di Lisbona.

È comunque ancora presto per i dettagli, così come è presto per comprendere quale itinerario svolgerà la croce della Giornata Mondiale della Gioventù: girerà nelle città del Portogallo, ma si pensa anche a portarla in altri Paesi europei, compresa la vicina Spagna.

La conferma della scelta di Lisbona non arriverà fino all’ultimo giorno della Giornata Mondiale della Gioventù, quando Papa Francesco annuncerà il nome della città scelta. Al momento dell’annuncio, sarà sull’altare con lui la statua originale della Madonna di Fatima, creata secondo le indicazioni di Suor Lucia e incoronata nel 1947. La statua ha peregrinato per 64 Paesi, prima che la Rettoria del santuario decidesse che sarebbe sempre rimasta al santuario.

Il viaggio della statua verso Panama è dunque una eccezione, che padre Carlos Cabecinhas, rettore del santuario, ha giustificato sottolineando l’importanza dell’evento mondiale, sia per la devozione dei panamensi alla Madonna di Fatima, sia perché lo stesso evento è fortemente collegato a San Giovanni Paolo II. Questi, infatti, che ideò le Giornate Mondiali della Gioventù ed era devotissimo alla Madonna di Fatima: nella corona della statua è incastonato anche il proiettile che colpì San Giovanni Paolo II nell’attentato di cui fu vittima nel 1981, il 13 maggio, giorno in cui si ricorda proprio la Madonna di Fatima.

La Giornata Mondiale della Gioventù di Panama si terrà dal 22 al 27 gennaio 2019. L’immagine della Vergine arriverà a Panama il 21 gennaio alle 17.15 e rimarrà nella città centroamericana fino a martedì 29 gennaio, alle ore 17. Durante la sua permanenza a Panama sarà inizialmente custodita nella chiesa di Lourdes, per poi essere portata, a partire da martedì 22 gennaio, nel Parque del Perdón, nella cappella del Santissimo, vegliata dalle suore di Madre Teresa.

Nel parco si svolgeranno vari momenti legati al programma della Gmg, a partire dalla messa iniziale di martedì. L’immagine sarà poi presente il sabato e la domenica alla veglia (durante la quale sarà recitato il Rosario) e alla messa finale di domenica 27 gennaio.

Ti potrebbe interessare