Il Papa ricorda Don Roberto Malgesini, il sacerdote ucciso a Como. "Prego per lui"

"Preghiamo in silenzio per lui e per tutti i preti e le suore che lavorano con le persone bisognose e scartate della società", dice Francesco durante i saluti in lingua italiana nell'Udienza Generale odierna

Papa Francesco, udienza generale
Foto: Daniel Ibanez / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"Desidero ricordare in questo momento Don Roberto Malgesini, il sacerdote della Diocesi di Como che ieri mattina è stato ucciso da una persona bisognosa che lui stesso aiutava, una persona malata di testa. Mi unisco al dolore e alla preghiera dei suoi famigliari e della comunità comasca e come ha detto il suo vescovo rendo lode a Dio per la testimonianza, cioè per il martirio di questo testimone della carità verso i più poveri". Il Papa ricorda Don Roberto Malgesini, il sacerdote di Como ucciso all'età di 51 anni da un senzatetto con problemi psichici.

"Preghiamo in silenzio per lui e per tutti i preti e le suore che lavorano con le persone bisognose e scartate della società", dice Francesco durante i saluti in lingua italiana nell'Udienza Generale odierna.

Don Malgesini era conosciuto in città per il suo impegno a favore dei migranti. Il vescovo di Como Oscar Cantoni ha manifestato "grande dolore e orgoglio della chiesa di Como per un sacerdote che ha donato la vita a Gesù per gli ultimi" e questa sera in cattedrale reciterà un rosario per don Roberto.

Ti potrebbe interessare