Il Rosario con Papa Francesco: "Regina della Pace, cessi presto la guerra"

Il Santo Rosario per la pace a Santa Maria Maggiore

Il Papa durante il Rosario a Santa Maria Maggiore
Foto: Vatican Media / ACI Group
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco conclude questo mese di maggio dedicato a Maria con un Rosario per la pace. Lo fa a Santa Maria Maggiore, di fronte alla statua di Maria Regina Pacis. In collegamento i santuari mariani di tutto il mondo.

La Statua di Maria Regina Pacis fu voluta da Benedetto XV, realizzata dallo scultore Guido Galli, all’epoca vicedirettore dei Musei Vaticani, per chiedere alla Vergine la fine della Prima Guerra Mondiale nel 1918. E così oggi Papa Francesco chiede alla Madonna di porre fine a questo nuovo conflitto tra Ucraina e Russia.

Il Papa depone ai piedi della statua una corona di fiori prima di rivolgere la sua preghiera alla Madonna e lasciare la sua intenzione particolare. "O Maria, Madre di Dio e Regina della Pace, durante la pandemia ci riunivamo attorno a Te, per chiedere la tua intercessione. Ti abbiamo chiesto di sostenere i malati e di dare forza al personale medico; abbiamo implorato misericordia per i moribondi e di asciugare le lacrime di quanti soffrivano nel silenzio e nella solitudine", dice subito il Papa affidando alla Madonna la sua preghiera.

"Questa sera, al termine del mese a Te particolarmente consacrato, eccoci di nuovo dinnanzi a Te, Regina della pace, per supplicarti: concedi il grande dono della pace, cessi presto la guerra, che ormai da decenni imperversa in varie parti del mondo, e che ora ha invaso anche il continente europeo. Siamo consapevoli che la pace non può essere solo il risultato di negoziati né una conseguenza di soli accordi politici, ma è soprattutto dono pasquale dello Spirito Santo. Abbiamo consacrato al tuo Cuore Immacolato le nazioni in guerra e domandato il grande dono della conversione dei cuori. Siamo certi che con le armi della preghiera, del digiuno, dell’elemosina, e con il dono della tua grazia, si possano cambiare i cuori degli uomini e le sorti del mondo intero", continua il Papa davanti a Maria Regina Pacis.

Presenti molti ragazzi e ragazze che hanno ricevuto cresima e prima comunione in queste settimane, poi Scout, famiglie della Comunità ucraina di Roma, rappresentanti della Gioventù Ardente Mariana (GAM), membri del corpo della Gendarmeria Vaticana e delle Guardia Svizzera Pontificia e le tre parrocchie di Roma intitolate alla Vergine Maria Regina della Pace, insieme ai membri della Curia romana. Sono loro a leggere le decine del Rosario.

Come già successo per la catena di rosari contro la pandemia, saranno in collegamento vari altri santuari mariani: il Santuario della Madre di Dio (Zarvanytsia) in Ucraina; Sayidat al-Najat (Nostra Signora della Salvezza) in Iraq; Cattedrale Nostra Signora della Pace in Siria; Cattedrale di Maria Regina d’Arabia in Bahrein. Insieme a questi, i Santuari internazionali: Shrine of Our Lady of Peace and Good Voyage; International Shrine of Jesus Saviour and Mother Mary; Santuario di Jasna Góra; Santuario Internazionale dei Martiri Coreani; Santa Casa di Loreto; Beata Vergine del Santo Rosario; International Shrine Our Lady of Knock; Beata Vergine del Rosario; Madonna Regina della Pace; Nostra Signora di Guadalupe; Nostra Signora di Lourdes. La preghiera è stata trasmessa in diretta sui canali ufficiali della Santa Sede, collegati tutti i network cattolici del mondo e fruibile per le persone sorde e ipoudenti attraverso la traduzione nella lingua dei segni italiana LIS.

"Madre per favore ti chiedo per la santità del clero", questo il biglietto che il Papa depone ai piedi della Madonna. I fedeli a Roma sono soliti fare così.

"Oggi eleviamo i nostri cuori a Te, Regina della Pace: intercedi per noi presso il Tuo Figlio, riconcilia i cuori pieni di violenza e di vendetta, raddrizza i pensieri accecati dal desiderio di un arricchimento facile, su tutta la terra regni duratura la tua pace", conclude Papa Francesco da Santa Maria Maggiore. La Sala Stampa Vaticana conta circa 900 persone presenti al Rosario.

Al termine della recita del Rosario, Papa Francesco ha sostato brevemente in preghiera davanti all’Icona della Vergine Salus Populi Romani. Fa sapere una nota della Sala Stampa Vaticana.

articolo aggiornato alle ore 20.14

Ti potrebbe interessare