La Diocesi di Roma a Lourdes, de Donatis: “In cammino affidati a Maria”

In partenza per la il pellegrinaggio della diocesi di Roma a Lourdes, il vicario del Papa per la diocesi di Roma mette in luce con il gruppo ACI il senso di questo viaggioIn partenza per la il pellegrinaggio della diocesi di Roma a Lourdes, il vicario del

Il gruppo della diocesi di Roma in partenza per Lourdes, aeroporto di Fiumicino, 24 agosto 2020
Foto: Alan Holdren / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Comincia oggi il pellegrinaggio della Diocesi di Roma a Lourdes, il primo dopo l’emergenza coronavirus, per un cammino che, spiega al gruppo ACI il Cardinale de Donatis, vicario della diocesi di Roma, ha il senso “di affidare all’Immacolata tutta la situazione che stiamo vivendo”.

Il gruppo della diocesi di Roma è costituito da 184 partecipanti, tra cui 40 sacerdoti, i vescovi ausiliari di Roma Paolo Ricciardi e Guerino di Tora, il vescovo Pietro Maria Fragnelli di Trapani e l’arcivescovo Piero Marini, presidente del Pontificio Comitato per i Congressi Eucaristici Nazionali.

Il Cardinale de Donatis spiega che il senso di questo pellegrinaggio, proprio ora che la situazione della pandemia non si è ancora del tutto sistemata, è quello “di vivere un segno di speranza in maniera molto concreta, e mettersi in cammino in una situazione di precarietà e di limiti, e di vivere un affidamento all’Immacolata, a Maria, portando davanti a lei tutta la situazione che stiamo vivendo”.

A Lourdes, le misure di sicurezza per prevenire il contagio sono strettissime, la mascherina è obbligatoria anche negli spazi all’aperto, e non ci sono processioni aux flambeaux o processioni eucaristiche.

Il gruppo della diocesi di Roma è partito questa mattina da Fiumicino alle 10.30, con al seguito anche un team del gruppo ACI / EWTN, che diffonderà anche sui propri canali social l’evento.

Ti potrebbe interessare