Loreto, la mostra sulla Maddalena per il Giubileo promossa dalla Regione Marche

La Maddalena
Foto: #destinazionemarche2016
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Da Ascoli Piceno con la mostra su San Francesco, passando a Osimo con la collezione privata di Vittorio Sgarbi, arriviamo a Loreto con la mostra "Santa Maria Maddalena. Tra peccato e penitenza da Duccio a Canova".

Il percorso espositivo sarà reso pubblico nel prossimo autunno 2016 presso il Museo-Antico Tesoro della Santa Casa di Loreto.

Questa terza collezione sarà il continuo di un pellegrinaggio d'arte che si intreccerà e dialogherà con quello della fede e contribuirà a formare la rete di pregio sostenuta dalla Regione Marche col progetto “DestinazioneMarche2016” inaugurato per il Giubileo della Misericordia.

"Le quattro grandi mostre del Giubileo- afferma il Presidente della Regione Luca Ceriscioli - saranno nel 2016 le ambasciatrici della qualità diffusa che distingue le Marche sotto molti aspetti: cultura, natura e paesaggio".

In particolare, a Loreto, ci sarà un percorso espositivo sulla figura della Maddalena, esempio paradigmatico di conversione, che ha destato l'interesse dei maggiori artisti dal Medioevo al Neoclassicismo.
Una selezione di capolavori che illustra i vari momenti della vita di Maria Maddalena presentandone gli episodi più significativi.
L'arte marchigiana propone una serie suggestiva di immagini della Santa a partire dalla tavola di Carlo Crivelli di Montefiore dell'Aso fino a Caravaggio e a Orazio Gentileschi.

Anche Antonio Canova, scultore generalmente poco attento alle tematiche religiose, ha affrontato la figura della Maddalena mostrando il momento del suo ravvedimento, a conferma che il percorso di fede della giovane peccatrice potesse rappresentare per l'affermato scultore veneto un nuovo cimento artistico.

Ti potrebbe interessare