Migranti, Bagnasco: "L'Onu dov'è?"

Il Cardinale Angelo Bagnasco, Presidente della Cei
Foto: Conferenza Episcopale Italiana
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"Mi chiedo se questi organismi internazionali come l’Onu in modo particolare che raccoglie il potere politico ma anche il potere finanziario, hanno mai affrontato in modo serio e deciso questa tragedia umana". E’ la domanda che si è posto il Cardinale Angelo Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, dopo aver incontrato ieri i migranti accolti nel seminario arcivescovile di Genova.

Questa ondata di flussi migratori – ha sottolineato l’Arcivescovo di Genova –“non fa onore alla nostra civiltà in particolar modo a quella occidentale: una vergogna per tutta la coscienza del mondo ma può e deve essere anche una sfida da affrontare con serietà".

"Quando vediamo centinaia, migliaia di persone, esseri umani, donne, uomini bambini – ha aggiunto il porporato – che affrontano i viaggi della morte per arrivare in paesi lontani dal proprio per i motivi che ben sappiamo non possiamo non concludere che questo problema è un’emergenza veramente umanitaria, una tragedia dell’uomo".  

Secondo il Cardinale Bagnasco la Chiesa Italiana lavora per “corrispondere a questa situazione umanitaria in collaborazione e su richiesta delle autorità competenti come meglio possibile".

Ti potrebbe interessare