Nelle Filippine le case dei gesuiti diventano ecosostenibili

Lo stemma dei gesuiti
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

I gesuiti delle Filippine si sono impegnati a rendere le loro case ecosostenibili come parte del processo di riconciliazione con la creazione. L'avvio è stato dato con l'organizzazione delle attività di smaltimento dei rifiuti delle varie case.

Si tratta di un semplice ma concreto passo avanti che fa parte di un'iniziativa più ampia verso l'adozione di uno stile di vita più semplice. Alla Loyola House of Studies (LHS), sono stati installati dei contenitori in acciaio nel retro delle cucine per facilitare una più corretta separazione dei rifiuti. Con l'aiuto e il sostegno degli addetti alla cucina e degli scolastici, le bottiglie in plastica e in vetro, le lattine e le scatole di cartone vengono ora raccolte per il riciclaggio, mentre gli scarti alimentari vengono opportunamente smaltiti in una fossa di compostaggio. Le attività di smaltimento dei rifiuti alla LHS sono iniziate alla fine di dicembre con il sostegno del Padre Superiore e di altri sacerdoti della comunità, degli scolastici e del personale. A dare l'avvio è stato il P. Mark Lopez, S.J., che era il Coordinatore per l'ecologia della casa insieme a Cesar Aguinaldo dell'Istituto dei gesuiti Environmental Science for Social Change (ESSC) (Scienza Ambientale per il Cambiamento Sociale) che ha fornito supporto tecnico e aiuto manuale quando ce n'è stato bisogno.

 

Ti potrebbe interessare