Nigeria: è libero il vescovo rapito. Il Papa aveva pregato per lui

E' finalmente libero Monsignor Moses Chikwe, ausiliare di Owerri, sequestrato il 27 dicembre col suo autista

Il vescovo Moses Chikwe, ausiliare di Owerri
Foto: Arcidiocesi di Owerri
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E' finalmente libero Monsignor Moses Chikwe, ausiliare di Owerri, sequestrato il 27 dicembre col suo autista. Proprio ieri, durante l'Angelus del primo dell'anno, il Papa aveva chiesto di pregare per lui e per la sua liberazione.

La conferma arriva dall'arcivescovo di Owerri, monsignor Antony J. Obinna. L'Arcivescovo ringrazia Dio per la liberazione dei due rapiti e anche il Papa, per la sua preghiera e la sua attenzione.

Papa Francesco infatti aveva lanciato un appello per la sua liberazione, come per quella di “tutti coloro che sono vittime di simili atti, in Nigeria”, e perché “quel caro Paese ritrovi sicurezza, concordia e pace”.

 

Ti potrebbe interessare