Papa Francesco: "Chiedo perdono per il furto delle statue della pachamama"

Il Papa è intervenuto nella XV Congregazione generale del Sinodo

Il Papa e sullo sfondo una delle statue della pachamama
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco è intervenuto nel pomeriggio, durante i lavori della XV Congregazione Generale del Sinodo per l’Amazzonia, sul furto delle statue della pachamama conservate nella chiesa di Santa Maria in Traspontina, “che erano lì senza intenzioni idolatriche” e successivamente gettate nel Tevere.

“Prima di tutto - ha detto il Papa - questo è successo a Roma e come vescovo della diocesi io chiedo perdono alle persone che sono state offese da questo gesto. Poi comunico che le statue, che hanno creato tanto clamore mediatico, sono state ritrovate nel Tevere. Le statue non sono danneggiate”.

Circa “l’esposizione delle statue durante la Santa Messa di chiusura del Sinodo, si vedrà. Io delego il Segretario di Stato che risponda a questo”, ha concluso il Pontefice .

Ti potrebbe interessare