Papa Francesco e la pandemia: "Voglia il Padre esaudire la preghiera dei suoi figli"

L'appello alla preghiera di Papa Francesco. Appuntamento alle 12 con la recita del Padre Nostro contro il coronavirus

Papa Francesco, udienza generale
Foto: Vatican Media / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"Tra poco, a mezzogiorno, noi Pastori delle varie Comunità cristiane, insieme ai fedeli delle diverse confessioni, ci riuniremo spiritualmente per invocare Dio con la preghiera del Padre Nostro. Uniamo le nostre voci di supplica al Signore in questi giorni di sofferenza, mentre il mondo è duramente provato dalla pandemia".

 

E' questo l'accorato appello alla preghiera di Papa Francesco durante i saluti dell'Udienza Generale di oggi. "Voglia il Padre, buono e misericordioso, esaudire la preghiera concorde dei suoi figli che con fiduciosa speranza si rivolgono alla sua onnipotenza", dice il Papa.


Francesco sempre nell'appello ricorda l'altro importante appuntamento della settimana: "Rinnovo a tutti anche l’invito a partecipare spiritualmente, attraverso i mezzi di comunicazione, al momento di preghiera che presiederò dopodomani, venerdì, alle ore 18, sul sagrato della Basilica di San Pietro. All’ascolto della Parola di Dio e all’adorazione del Santissimo Sacramento, seguirà la Benedizione Urbi et Orbi, con annessa l’indulgenza plenaria".

 

Ti potrebbe interessare