Papa Francesco: "Gratuità, sentimento e bellezza per costruire un futuro migliore"

Videomessaggio del Papa alle Scholas Occurrentes in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente

Il videomessaggio del Papa
Foto: Vatican Media
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Attraverso un videomessaggio Papa Francesco è intervenuto all’incontro on line delle Scholas Occurrentes in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente.

“Crisi – ha affermato il Pontefice - significa in origine rottura, taglio, apertura, pericolo, ma anche opportunità: quindi è in gioco la responsabilità umana. Povera umanità senza crisi! Tutto perfetto, tutto ordinato, tutto inamidato. Povera umanità sarebbe una umanità malata, molto malata. Grazie a Dio non succede. Sarebbe un’umanità addormentata. La vita è più grande della nostra propria vita. La nostra vita cresce, si rompe, però è la vita”.

Le crisi – ha aggiunto - se non sono ben accompagnate sono pericolose, perché ci si può disorientare e Scholas è nata da una crisi, ma non ha alzato i pugni per lamentarsi contro la cultura, né  ha intrecciato le braccia per rassegnarsi. Ha saputo ascoltare il cuore dei giovani, per coltivare una realtà nuova abitando poeticamente questa terra”.

Pertanto bisogna “armonizzare il linguaggio del pensiero con i sentimenti e le azioni sincronizzando il linguaggio della testa, del cuore e delle mani creando la cultura dell’incontro”.

Per creare un futuro migliore – ha concluso il Papa - sono necessari gratuità, sentimento e bellezza. E questo è educare. L'istruzione ascolta o non educa. Se non ascolti, non educhi. L'istruzione crea cultura o non educa. L'istruzione ci insegna a celebrare, o non educa”.

Ti potrebbe interessare