Papa Francesco, il rosario per sconfiggere la pandemia alla Grotta di Lourdes in Vaticano

La riproduzione della Grotta delle apparizioni, un dono da Lourdes ai Pontefici

Leone XIII benedice l'inizio dei lavori
Foto: www.rerumromanarum.com
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Nel cuore dei Giardini Vaticani, c'è una piccola replica della Grotta di Lourdes, il luogo dove la Vergine Maria apparve a Santa Bernardette Soubirus nel 1858. 

E in questo luogo speciale Papa Francesco questa sera guederà la recita del Santo Rosario per invocare la fine della pandemia con tutti i cattolici del mondo. Ma qual è la storia della Grotta di Lourdes nei Giardini Vaticani?

Il posto è appositamente progettato per ritirarsi in preghiera: è costruito nel cuore dei Giardini Vaticani, vicino alle antiche mura, in una zona appartata e lontana dalle zone più trafficate dello Stato della Città del Vaticano. Sotto l'immagine di Maria, si legge la frase con cui la Vergine rivelò a Santa Bernardette che era l'Immacolata Concezione.

L'origine di questa replica fu un'iniziativa del Vescovo di Tarbes, Monsignor Francesco Saverio Schoepfer, sostenuto da Papa Leone XIII. Il progetto della piccola grotta si concretizzò grazie alle donazioni provenienti da tutto il mondo.

Il 28 marzo 1905 la riproduzione fu solennemente inaugurata dal pontefice San Pio X, il quale cambiò anche il nome della diocesi di Tarbes con quella di Tarbes-Lourdes.

Tutti i pontefici hanno pregato e svolto cerimonie religiose nella grotta. San Giovanni Paolo II e Benedetto XVI amavano particolarmente pregare in questo luogo ed è diventato meta privilegiata per il Papa emerito.

Ti potrebbe interessare