Papa Francesco nomina due Arcivescovi per le sedi primaziali di Spagna e Cile

Scelti l'attuale amministratore apostolico per Santiago del Cile ed il Vescovo di Coria-Caceres per Toledo

Mons. Celestino Aos Braco, OFM Cap., Arcivescovo di Santiago del Cile
Foto: Camila González - Iglesia de Santiago
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco ha nominato stamane gli Arcivescovi di due sedi primaziali: si tratta di Toledo, in Spagna, e di Santiago del Cile.

Il Pontefice ha promosso l’attuale Amministratore Apostolico “sede vacante et ad nutum Sanctae Sedis” della Arcidiocesi cilena Monsignor Celestino Aós Braco. Il presule cappuccino era stato chiamato a reggere il governo della Arcidiocesi dopo la rinuncia del Cardinale Ezzati Andrello, nel pieno dello scandalo abusi che ha travolto la Chiesa Cilena.

Nato a Pamplona, in Spagna, nel 1945 Monsignor Aós Braco, è stato ordinato sacerdote il 30 marzo 1968.

Inviato in Cile nel 1983, è stato Economo Provinciale dei Cappuccini. Il Papa lo ha nominato Vescovo di Copiapó il 25 luglio 2014. Dal marzo 2019 è stato Amministratore Apostolico “sede vacante et ad nutum Sanctae Sedis” di Santiago del Cile.

Contestualmente il Papa ha accettato la rinuncia dell’Arcivescovo Metropolita di Toledo e Primate di Spagna Monsignor Braulio Rodríguez Plaza e ha chiamato a succedergli Monsignor Francisco Cerro Chaves, finora Vescovo di Coria-Cáceres.

Classe 1957, sacerdote dal 1981, ha svolto il ministero presbiterale tra Toledo e Valladolid.

Il 21 giugno 2007 Papa Benedetto XVI lo ha nominato Vescovo di Coria-Cáceres.

Ti potrebbe interessare