Papa Francesco prega perché le famiglie trovino nuovi modi di amarsi

Nella omelia parla dello sdegno, una tentazione che porta alla violenza

Il Papa celebra a Santa Marta
Foto: Vatican Media
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Continuiamo a pregare per gli ammalati, penso alle famiglie chiuse, i bambini che non vanno a scuola i genitori che forse non possono uscire,  alcuni sono in quarantena. Il signore li aiuti a scoprire nuove espressioni di amore e convivenza in questa situazione nuova. È una occasione bella per trovare nuovi modi distare insieme, perché i rapporti nelle famiglia fioriscano sempre per il bene.

Questa la preghiera di Papa Francesco questa mattina nella messa celebrata a Santa Marta.Prosegue la diretta ogni mattina della messa privata di Papa Francesco.

Commentando le letture del giorno, il Papa ha detto che un atteggiamento attira l’attenzione, lo sdegno. Quello con il quale la gente sente Gesù che predica.

Una indignazione e uno sdegno che li porta alla violenza e quel Gesù che ammiravano all’inizio della predica è cacciato fuori.

La stessa cosa nella vicenda di Namaan il Siro della prima lettura.

Cosa c’è dietro alla gente buona che porta all’atteggiamento di sdegno verso Gesù?

Ambedue pensano che Dio si manifesta solo con lo straordinario e le cose fuori del comune e Duo non poteva agire nella semplicità.

Disprezzavano le cose semplici. Ma Dio ci fa capire che agisce sempre nella semplicità, della casa del lavoro della preghiera. Invece lo spirito mondano ci porta verso la vanità e le apparenze e ambedue finiscono nella violenza come nelle letture di oggi.

Lo sdegno è una tentazione brutta che porta alla violenza.

Lo sdegno è l’atteggiamento  di superbi con una povertà di spirito brutta che vivono solo con l’illusione di essere di più. Prosegue Papa Francesco, è un ceto spirituale, la gente che si sdegna, ha bisogno di sdegnarsi e indignasi per sentirsi persone. Lo scandalo farisaico lo chiamano i teologi. Scandalizzarsi per la semplicità di Dio. E sempre lo sdegno porta alla violenza come la violenza delle chiacchiere che uccide.

Ti potrebbe interessare