Papa Francesco, una donna vice coordinatore del Consiglio per l’Economia

Charlotte Kreuter-Kirchhof è stata scelta dal Papa come vice del Cardinale Marx nel “ministero delle Finanze vaticano”. Entra Jeffrey Sachs nella Pontificia Accademia delle Scienze Social

Charlotte Kreuter-Kirchhof, nuovo vicecoordinatore del Consiglio per l'Economia
Foto: Arcivescovado di Padenborn
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Una donna vice-ministro delle Finanze vaticano. Charlote Krueter-Kirchhof, membro del Consiglio per l’Economia, è stata nominata oggi da Papa Francesco come vicecoordinatore del Consiglio. Il Consiglio consta di 15 membri, è cordinato dal Cardinale Reinhard Marx, e Kreuter Kirchhof era entrata nel Consiglio ad agosto 2020, quando la sua membership era stata rinnovata.

Composto da 8 cardinali e 7 laici, aveva fatto rumore che 6 dei 7 nuovi membri laici fossero, appunto, donne.

Classe 1970, cattolica, sposata con tre figli e membro supplente della Corte Costituzionale per lo Stato del Nord-Reno Westfalia, Kruter-Kirchhof ha avuto diversi ruoli nella Chiesa.

Al momento è consulente della sottocomissione Donne nella Chiesa e nella Società della Commissione Pastorale della Conferenza Episcopale Tedesca, ed è presidente della Associazione Hildegardis per la promozione degli Studi Femminili in Germania. La sua nomina viene ufficializzata, per ironia, nel giorno in cui il presidente tedesco Steinmeier è in visita in Vaticano.

Con la nomina del vicecoordinatore, il Consiglio comincia a prendere una forma più definita. Il Cardinale Marx era stato confermato coordinatore, per dare continuità, ed era rimasto nel board anche il Cardinale Wilfrid Fox Napier, emerito di Durban, che ci rimarrà fino al compimento degli 80 anni. Tra i cardinali, era da notare l’ingresso del Cardinale Petr Erdo, arcivescovo di Budapest e del Cardinale Odilo Pedro Scherer, arcivescovo di San Paolo, che era già stato nella Commissione dei Quindici, organismo che aveva preceduto il Consiglio dei Cardinali nella gestione delle finanze della Santa Sede.

Gli altri cardinali membri del Consiglio sono: Gerald Cyprien Lacroix, arcivescovo di Quebec; Joseph William Tobin, arcivescovo di Newark, Anders Arborelius, vescovo di Stoccolma; Giuseppe Petrocchi, arcivescovo dell'Aquila.

La nomina di vicecoordinatore completa la transizione dalla prima composizione del Consiglio dell’Economia, in cui cinque dei sette membri laici (Zahra, de Franssu, Llano Cueto, Messemer, Yeo) erano già stati membri della Pontificia Commissione di Referenza per l’Organizzazione della Struttura Economica Amministrativa della Santa Sede, la cosiddetta COSEA, che fu al centro di uno scandalo quando due suoi membri furono processati in Vaticano con l’accusa di aver rubato e diffuso documenti confidenziali, nel cosiddetto processo Vatileaks 2.

Si volta pagina, dunque, con un consiglio nuovo e una nuova composizione geografica. Kreuter-Kirchhof è tedesca, come lo è Marija Kolak, che presiede la Bundesverbandes der Deutschen Volksbanken und Raiffisenbanken.

Altri due membri sono spagnoli: Maria Concepction Oscar Garaicoechea è presidente del consiglio di amministrazione di Azora Capita e Azora Gestion; Eva Castillo Sanz, è membro del consiglio di Bankia S.A., Zardova S.A., Fundacion Comillas-ICAI e Fundacion Entreculturas.

Due sono britanniche: Ruth Mary Kelly, attualmente Vice Cancelliere per la Ricerca e le Imprese presso la St. Mary's University di Londra; e Leslie Jane Ferrar, che è stata tesoriera del principe Carlo dal 2015 al 2017.

L'ultimo membro (e unico uomo) è l'italiano Alberto Minali, che è stato anche amministratore delegato del gruppo Cattolica Assicurazioni, compagnia assicurativa cattolica che gestisce le polizze assicurative del Governatorato dello Stato di Città del Vaticano.

Tra le nomine di Papa Francesco, anche quella di Jeffrey Sachs come membro della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali. Economista statunitense, considerato un esperto del cambiamento climatico, Sachs è stato presente in diversi eventi di Casina Pio IV, venendo considerato in molti casi una sorta di vero e proprio "guru" sulle questioni ambientali. Ora, il suo ingresso ufficiale nell'Accademia, a sancire una collaborazione a lungo termine. 

 

Ti potrebbe interessare