Profughi, anche la Diocesi di Frosinone scende in campo

Mons. Ambrogio Spreafico, Vescovo di Frosinone
Foto: Diocesi di Frosinone
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"Con gioia e riconoscenza accogliamo l’invito del Santo Padre all’accoglienza di famiglie di profughi nelle nostre comunità ecclesiali!". E' la risposta del Vescovo di Frosinone, Mons. Ambrogio Sprefico, all'appello di Papa Francesco lanciato domenica scorsa nel corso dell'Angelus.

Una nota della diocesi ricorda inoltre che questa "sperimenta già dal maggio 2011 l’accoglienza diffusa di persone richiedenti asilo politico in otto dei ventuno Comuni che la compongono, mettendo a disposizione immobili diocesani, parrocchiali, di comunità religiose e seminari. Per un totale di 95 ospiti in piccoli gruppi. In questi anni la vicinanza e la condivisione con i profughi è divenuta parte essenziale della nostra esperienza ecclesiale".

"Accogliamo - si legge ancora nel comunicato - l’ulteriore stimolo del Santo Padre ad intensificare questa nostra attività, sollecitando ogni parrocchia, comunità religiosa, monastero e santuario a verificare, soprattutto nei Comuni dove fino ad oggi non è presente l’ospitalità dei profughi, se ci sono ulteriori spazi da mettere a disposizione. Ognuno sia generoso!".

Ti potrebbe interessare