Sinodo, le Assemblee Speciali: dai Paesi Bassi al Medio Oriente

Quella che il Papa aprirà il prossimo 6 ottobre sarà una Assemblea speciale del Sinodo dei Vescovi e sarà dedicata all'Amazzonia

Una sessione dei lavori del Sinodo dei Vescovi
Foto: David Kerr CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Quella che il Papa aprirà il prossimo 6 ottobre sarà una Assemblea speciale del Sinodo dei Vescovi: un'ampia rappresentanza di vescovi appartenenti ad una specifica area geografica - in questo caso della Amazzonia - è convocata a Roma per discutere questioni relative alla propria area.

Diverse sono state le Assemblee speciali del Sinodo dei Vescovi che si sono celebrate dalla creazione di questo istituto, voluto da Papa Paolo VI nel 1968.

La prima Assemblea speciale fu convocata da Giovanni Paolo II nel 1980 e venne dedicata alla situazione della Chiesa cattolica nei Paesi Bassi. I lavori si svolsero dal 14 al 31 gennaio e furono conclusi da una Messa solenne presieduta dal Papa nella Cappella Sistina.

"Siamo testimoni di Cristo che ci ha liberato" è il tema scelto per la I Assemblea Speciale per l'Europa, convocata da Giovanni Paolo II e celebrata dal 28 novembre al 14 dicembre 1991. 137 i Padri Sinodali. Per l'occasione il Papa nominò Presidenti Delegati i Cardinali Jean-Marie Lustiger, Arcivescovo di Parigi; Józef Glemp, Arcivescovo di Gniezno e Varsavia ed Eduardo Martínez Somalo, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Relatore Generale fu il Cardinale Camillo Ruini, Vicario Generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma mentre i Segretari speciali vennero individuati in Monsigno Miloslav Vlk, Arcivescovo di Praga e in Monsignor Karl Lehmann, Vescovoo di Mainz: entrambi saranno poi creati cardinali.

Dal 10 aprile all'8 maggio 1994 si svolge in Vaticano la I Assemblea Speciale per l'Africa. Per questa sessione Giovanni Paolo II scelse come Presidenti delegati i Cardinali Francis Arinze, Presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso; Christian Wiyghan Tumi, Arcivescovo di Garoua e il Cardinale Paulos Tzadua, Arcivescovo di Addis Abeba. Relatori generali furono nominati il Cardinale Hyacinthe Thiandoum, Arcivescovo di Dakar e Monsignor John Olorunfemi Onaiyekan, Arcivescovo di Abuja, che sarà creato cardinale nel 2012 da Benedetto XVI. Segretari speciali furono Monsignor Jaime Pedro Gonçalves, Arcivescovo di Beira ed il futuro Cardinale Monsignor Robert Sarah, Arcivescovo di Conakry. 242 i Padri Sinodali convocati a Roma.

Alla fine del 1995 - dal 26 novembre al 14 dicembre - Giovanni Paolo II decise di convocare i Vescovi del Libano per una Assemblea Speciale. 69 i Padri Sinodali: come Presidenti delegati furono scelti il Cardinale Nasrallah Pierre Sfeir, Patriarca d’Antiochia dei Maroniti ed il Cardinale Achille Silvestrini, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali.

Dal 16 novembre al 12 dicembre 1997 Giovanni Paolo II convocò a Roma 233 Padri Sinodali per l'Assemblea speciale per l'America. Per questa sessione i tre Presidenti delegati scelti furonoi Cardinali Eugênio de Araújo Sales, Arcivescovo di São Sebastião do Rio de Janiero e Roger Michael Mahony, Arcivescovo di Los Angeles. Il terzo nome fu quello di Monsignor Darío Castrillón Hoyos, Prefetto della Congregazione per il Clero, che sarebbe stato creato cardinale pochi mesi dopo. Il Relatore Generale fu il Cardinale Juan Sandoval Íñiguez, Arcivescovo di Guadalajara mentre due futuri cardinali furono nominati segretari speciali: Monsignor Francis Eugene George, Arcivescovo di Chicago e Monsignor Estanislao Esteban Karlic, Arcivescovo di Paraná.

19 aprile - 14 maggio 1998: è il turno dell'Asia. Una Assemblea speciale che vede la partecipazione di 191 Padri Sinodali. Presidenti delegati designati dal Papa furono i Cardinali Stephen Kim Sou-Hwan, Arcivescovo emerito di Seoul; Jozef Tomko, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli e Julius Riuyadi Darmaatmadja, Arcivescovo di Jakarta. L'incarico di Relatore generale venne affidato al Cardinale Paul Shan Kuo-Hsi, Arcivescovo di Kaohsiung.

Sono 117 i Padri Sinodali che raggiungono il Vaticano dalla lontanissima Oceania per la celebrazione - dal 22 novembre al 12 dicembre 1998 - della Assemblea Speciale del Sinodo. Come Presidenti delegati Giovanni Paolo II scelse i Cardinali Pio Taofinu’u, Arcivescovo di Samoa-Apia; Edward Idris Cassidy, Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani e Thomas Stafford Williams, Arcivescovo di Wellington.

Dal 1° al 23 ottobre 1999 Giovanni Paolo II decise di convocare - 8 anni dopo - una seconda Assemblea speciale per l'Europa con 117 Padri Sinodali. I presidenti delegati nominati dal Papa furono i Cardinali Franciszek Macharski, Arcivescovo di Cracovia; Joachim Meisner, Arcivescovo di Colonia e Paul Poupard, Presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura. L'incarico di Relatore Generale fu assegnato al Cardinale Antonio María Rouco Varela, Arcivescovo di Madrid.

Passano 10 anni, Giovanni Paolo II muore e viene eletto Benedetto XVI, e nell'ottobre 2009 - dal 4 al 25 - si svolge la Seconda Assemblea speciale per l'Africa. Papa Benedetto designa come Presidenti delegati i Cardinali Francis Arinze, Prefetto emerito della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti; Théodore-Adrien Sarr, Arcivescovo di Dakar e Wilfrid Fox Napier, Arcivescovo di Durban. Come Relatore generale venne indicato il Cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson, Arcivescovo di Cape Coast che di lì a poco sarebbe stato chiamato a Roma come Presidente del Pontificio Consiglio per la Giustizia e la Pace.

Dal 10 al 24 ottobre 2010 Papa Benedetto XVI presiede l'Assemblea Speciale per il Medio Oriente, una assise che vede la partecipazione di 185 Padri Sinodali. I Presidenti delegati sono quattro: ad honorem il Cardinale Nasrallah Pierre Sfeir, Patriarca di Antiochia dei Maroniti; ad honorem il Cardinale Emmanuel III Delly, Patriarca di Babilonia dei Caldei; il Cardinale Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali e Sua Beatitudine Ignace Youssif III Younan, Patriarca di Antiochia dei Siri. L'incarico di Relatore Generale andò al futuro Cardinale Antonios Naguib, Patriarca di Alessandria dei Copti.

Ti potrebbe interessare