Una GMG interreligiosa: ebrei e musulmani ospitano pellegrini a Panama 2019

Cerimonia di Apertura delle Giornata Mondiale della Gioventù di Panama 2019
Foto: David Ramos /ACI Prensa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La Giornata Mondiale della Gioventù che si celebra a Panama ha sorpreso molti proprio per le iniziative di collaborazione interreligiosa che sono sorte. Tuttavia non si tratta di un evento sporadico, ma di una convivenza che dura da più di mezzo secolo.

 A Panama, leader religiosi ebrei, musulmani e di altre confessioni religiose si sono uniti per collaborare alla realizzazione della GMG 2019, creando un precedente storico unico per il più grande evento cattolico al mondo.

 "Questo è un legame che risale a molti anni fa, quello che vedete oggi e che è diventato visibile è il prodotto di un lungo lavoro iniziato nella seconda metà del secolo scorso, e questo ha permesso di stabilire delle relazioni di affetto e di rispetto dove abbiamo appreso che al di là delle nostre differenze, possiamo lavorare a beneficio della società comune e per il rafforzamento dei valori che condividiamo", ha spiegato il rabbino Gustavo Kraselnik della Congregazione Kol Shearith Israel, durante la conferenza stampa svoltasi nella Sala Stampa della GMG di Panama 2019.

Dunque, la coesistenza armoniosa delle religioni a Panama è un fatto del tutto naturale per il paese centroamericano ed esso è il prodotto di tre fattori chiave secondo il rabbino Gustavo Kraselnik: "Panama ha sempre promosso la libertà di culto, la partecipazione di leader visionari che volevano avvicinarsi a vicenda e non allontanarsi. Durante gli incontri interconfessionali si è sempre lavorato per favorire una cultura della pace, del rispetto e dell'etica".  

Lo conferma il fatto che la Sinagoga di Panama, di cui Gustavo Kraselnik ne è il rabbino, ha deciso di aprire i battenti per ospitare 50 pellegrini polacchi.

Lo stesso vale per la comunità musulmana: Shalkh Mohammed Al Sayd, l'imam del centro culturale islamico di Colón (Panama), ha affermato che durante i giorni che hanno preceduto l'inizio della Gmg, la comunità islamica ha accolto 400 pellegrini. "La Giornata Mondiale della Gioventù rappresenta un sogno che diventa realtà. Come lo rendiamo tale? Sforzandoci e concentrandoci su ciò che ci unisce, lasciando da parte le nostre differenze.

 In questa GMG, Panama riafferma che è una nazione che ha le braccia aperte per la convivenza e il rispetto ", ha affermato.

 Questa GMG riserverà ancora molte altre sorprese?

Ti potrebbe interessare