Vaticano per rispettare le norme ed evitare il contagio chiusi Musei e basilche

Diretta della messa del Papa a Santa Marta

Le norme anti coronavirus del Vaticano
Foto: Vatican Media
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La sala stampa della Santa Sede comunica che : “In coordinamento con i provvedimenti varati dalle Autorità italiane, in data odierna sono state adottate alcune misure volte ad evitare la diffusione del Covid-19 da osservarsi nei Dicasteri e negli altri Enti della Santa Sede o ad essa collegati e nel Governatorato dello Stato della Città del Vaticano.

Tali misure includono la chiusura precauzionale, fino al 3 aprile 2020, dei Musei Vaticani,

dell’Ufficio Scavi, del Museo delle Ville Pontificie e dei centri museali delle basiliche pontificie.

Con l’occasione si ribadisce che ad oggi è stato confermato un unico caso di positività al Covid-19 di un soggetto esterno che si era recato negli ambulatori della Direzione di Sanità ed Igiene per una visita medica pre-assunzionale e che le 5 persone che avevano avuto un contatto ravvicinato con questo sono in quarantena precauzionale”.

Rispondendo alle domande dei giornalisti, il Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Matteo Bruni, ha affermato quanto segue:

“In relazione alla particolare situazione dovuta al rischio di diffusione del Covid-19, il Santo Padre ha disposto che le Messe da lui celebrate in forma privata a Santa Marta nei prossimi giorni siano trasmesse in diretta, anche tramite il player di Vatican News, e distribuite da Vatican Media ai media collegati e a quelli che ne facciano richiesta, per consentire a chi lo vorrà di seguire le celebrazioni in unione di preghiera al Vescovo di Roma”.

AGGIORNATO ALLE 15.16

Ecco le norme. 

 

Ti potrebbe interessare