Benedetto XV, l'episcopato a Bologna e la porpora cardinalizia

Il futuro Papa guidò l'Arcidiocesi felsinea per circa 6 anni, ricevendo il cardinalato nel maggio 1914 pochi mesi prima del conclave convocato dopo la morte di Pio X

L'Arcivescovo Della Chiesa durante una visita pastorale nel bolognese
Foto: pubblico dominio
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il 23 febbraio 1908 Monsignor Giacomo Della Chiesa prese possesso dell'Arcidiocesi di Bologna, due mesi dopo la consacrazione episcopale ricevuta per l'imposizione delle mani di Papa Pio X.

Lo stile del nuovo Arcivescovo fu molto diretto visitando tutte le parrocchie, dando particolare importanza all'assistenza materiale - oltreché spirituale - dei poveri e allo stesso tempo - memore dell'insegnamento che aveva impartito a Roma - non lesinò sforzi nella formazione dei giovani entrati nel Seminario diocesano per diventare sacerdoti.

Fu un pastore a suo modo moderno, organizzando pellegrinaggi diocesani nei Santuari di Loreto e di Lourdes. 

L'Arcidiocesi di Bologna era - e lo è tuttora - una sede episcopale tradizionalmente cardinalizia. Ma Papa Pio X decise di far aspettare Monsignor Della Chiesa ben oltre 6 anni prima della creazione a Cardinale di Santa Romana Chiesa.

Il 25 maggio 1914 il Papa creò dunque Cardinale l'Arcivescovo di Bologna Giacomo Della Chiesa, assegnandogli il titolo presbiterale dei Santi Quattro Coronati.

Pochi mesi dopo - alla fine di luglio - scoppiò la Prima Guerra Mondiale: e la posizione del Cardinale Della Chiesa sulla posizione della Sede Apostolica era chiara e si basava sul principio della neutralità e della ricerca della pace ad ogni costo, alleviando le sofferenze dei popoli delle nazioni belligeranti.

Nemmeno un mese dopo l'inizio di quello che aveva definito il "guerrone", Papa Pio X morì in Vaticano. Il 31 agosto 1914 57 Cardinali elettori entravano in conclave nella Cappella Sistina per eleggerne il successore. Tra i porporati vi era anche il Cardinale Della Chiesa, Arcivescovo di Bologna...

Ti potrebbe interessare