Coronavirus, la preghiera dei vescovi europei

CCEE e COMECE, le due organizzazioni che raggruppano vescovi europei, diffondono una preghiera comune per affrontare il difficile momento della pandemia

I cardinali Bagnasco (sx) e Hollerich (dx), rispettivamente presidente del CCEE e del COMECE
Foto: Foto CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Una preghiera comune a Dio, per chiedere “aiuto, conforto e salvezza”, è stata redatta dai Cardinali Angelo Bagnasco e Jean-Claude Hollerich e diffusa oggi, come conforto e sostegno per i vescovi di tutta Europa.

Il Cardinale Bagnasco è presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee (CCEE), che raggruppa i presidenti della Conferenze Episcopali di 33 Paesi del vecchio continente, secondo il concetto geografico e non quello stretto dei membri dell’Unione Europea. L’organismo ha sede a San Gallo, in Svizzera.

Il Cardinale Hollerich presiede invece la Commissione delle Conferenze Episcopali dell’Unione Europea (COMECE), composta da vescovi delegati dalle conferenze episcopali dell’Unione Europea con il compito di monitorare l’attività dell’Unione Europea e comunicare opinioni e punti di vista della Chiesa Cattolica e della dottrina sociale alle istituzioni europee. Ha sede a Bruxelles.

La preghiera dei Cardinali Bagnasco ed Hollerich è stata composta per l’occasione.

Recita la preghiera: “Dio Padre, Creatore del mondo, onnipotente e misericordioso, che per amore nostro hai inviato tuo Figlio al mondo come medico delle anime e dei corpi, guarda ai tuoi figli che in questo difficile momento di sconcerto e smarrimento in molte regioni di Europa e del mondo si rivolgono a Te cercando forza, salvezza e sollievo, liberaci dalla malattia e dalla paura, guarisci i nostri malati, conforta i loro familiari, da saggezza ai nostri governanti, energia e ricompensa a medici, infermieri e volontari, vita eterna ai defunti. Non abbandonarci nel momento della prova ma liberaci da ogni male. Te lo chiediamo a Te, che con il Figlio e lo Spirito Santo, vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen. Santa Maria, madre della salute e della speranza, prega per noi!”

In un comunicato che accompagna la diffusione della preghiera sottolinea che “i vescovi dell’Europa intera si uniscono a Papa Francesco nel ribadire la vicinanza della Chiesa a tutti coloro che lottano a causa di questo focolaio: le vittime, le loro famiglie e tutti gli operatori sanitari, i volontari e i fedeli che sono in prima linea nella cura delle persone colpite per portare loro sollievo”.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, dal dicembre 2019 circa 130 persone sono risultate positive al COVID-19 e più di 4 mila sono decedute. Le persone appartenevano a 126 diversi Paesi nel mondo. Anche i segretariati di COMECE e CCEE stanno adottando le misure precauzionali per garantire la sicurezza dei loro partner.

“Il cardinale Bagnasco e il cardinale Hollerich – si legge ancora nel comunicato - invitano tutte le persone, le famiglie e le comunità a pregare e a comportarsi in modo responsabile per evitare la diffusione del virus e proteggere la vita”.

 

Ti potrebbe interessare