Dopo il Sinodo 2018, un forum internazionale di giovani a giugno

Papa Francesco all'incontro pre-sinodale dei giovani, Pontificio Collegio Internazionale Maria Mater Ecclesiae, 19 marzo 2018
Foto: Daniel Ibanez / ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

C’è stato il pre-sinodo, un incontro di giovani provenienti da tutto il mondo per raccontare ai padri sinodali cosa si aspettavano dal sinodo. E ci sarà un post-sinodo, vale a dire un forum internazionale di giovani, convocato dal dicastero Laici, Famiglia e Vita, che si terrà a Roma dal 18 al 22 giugno, e che andrà a concludere il cerchio del Sinodo, magari analizzando anche il documento pre-sinodale che, secondo il dicastero, “il Santo Padre ad allora avrà probabilmente già pubblicato”.

L’iniziativa del Dicastero Laici, Famiglia e Vita è una applicazione dell’esortazione apostolica Episcopalis communio, del 5 settembre 2018, con cui Papa Francesco aveva riformato la struttura del Sinodo dei vescovi. L’esortazione prevede una fase preparatoria, una celebrativa, e una attuazione, e quest’ultima – si legge in una nota del Dicastero Laici, Famiglia e Vita, “si riferisce all’accoglienza e realizzazione delle conclusioni dell’assemblea, che devono essere promosse sia dalle Chiese particolari e dalle Conferenze Episcopali, che dagli organismi della Curia romana competenti sul tema del Sinodo”.

Uno di questi organismi è proprio il Dicastero Laici, Famiglia e Vita, che ha anche – si legge negli Statuti – come “momento forte della sua attività la preparazione delle Giornate Mondiali della Gioventù”.

Se la prioritù è stata Panama, il dicastero ha anche “particolare interesse a che, nell’ambito della pastorale giovanile, le conclusioni dell’ultima assemblea sinodale su ‘I giovani, la fede e il discernimento vocazionale’ siano accolte e realizzate”.

Quello che avrà luogo a Roma dal 18 al 22 giugno sarà un Forum Internazionale di Giovani, e vi saranno invitati a partecipare giovani delegati delle Conferenze Episcopali e dei principali movimenti e comunità ecclesiali con grande diffusione internazionale”. Saranno invitati anche alcuni giovani uditori del Sinodo, e alcuni specialisti del settore della pastorale giovanile a livello internazionale.

Obiettivo dell’incontro sarà quello di raccogliere gli impulsi del Sinodo, sia tenendo conto del documento finale, ma anche di un possibile “documento post-sinodale che, probabilmente, fino ad allora il Santo Padre avrà già pubblicato”.

 

Ti potrebbe interessare