Advertisement

Ecco chi sono i nuovi membri del Consiglio dei Cardinali scelti da Papa Francesco

Ancora non è dato sapere se l'organismo coadiuverà il Pontefice - come già fa o dovrebbe fare l'intero Collegio Cardinalizio - in altre riforme o se si tratterà di consultazioni di carattere generale

 | Daniel Ibanez CNA | Daniel Ibanez CNA

Papa Francesco martedì scorso ha rinnovato il Consiglio dei Cardinali che lo hanno coadiuvato nella stesura della Costituzione Apostolica Praedicate Evangelium che ha riformato la Curia Romana. Il nuovo Consiglio resta composto da 9 Cardinali e da un Vescovo segretario. Ancora non è dato sapere se l'organismo coadiuverà il Pontefice - come già fa o dovrebbe fare l'intero Collegio Cardinalizio - in altre riforme o se si tratterà di consultazioni di carattere generale, a partire dal confronto sulla applicazione e la ricezione della Praedicate Evangelium.

Nel dettaglio il Papa ha confermato quattro Cardinali e inserito cinque nuovi porporati:

Il Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, era stato inserito nel primo "C9" il 23 aprile 2014. Alla guida della Segreteria di Stato dall'ottobre 2013, è stato creato Cardinale nel concistoro del febbraio 2014.

Il Cardinale Fernando Vérgez Alzaga, L.C., Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano e Presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, è un Legionario di Cristo spagnolo ed ha appena compiuto 78 anni. E' una delle new entry del nuovo Consiglio. E' a capo del Governatorato da due anni, quando aveva già superato l'età canonica per la pensione.

Il Cardinale Fridolin Ambongo Besungu, O.F.M. Cap., Arcivescovo Metropolita di Kinshasa, fa parte del Consiglio dall'ottobre 2020 quando aveva sostituito il suo precedessore, il Cardinale Laurent Monsegwo Pasinya. 63 anni, è stato creato Cardinale nel 2019.

Advertisement

Il Cardinale Oswald Gracias, Arcivescovo Metropolita di Bombay, è un membro del Consiglio dalla sua fondazione, nel 2013. Ha ricevuto la porpora da Benedetto XVI nel 2007, è stato più volte Presidente dei Vescovi Cattolici dell'India.

Il Cardinale Seán Patrick O'Malley, O.F.M.Cap., Arcivescovo Metropolita di Boston, fa parte del "C9" dalla fondazione. Creato Cardinale da Benedetto XVI nel 2006, pur mantenendo la guida dell'Arcidiocesi di Boston, è stato chiamato da Papa Francesco ad essere il Presidente della Pontificia Commissione per la Tutela dei minori.

Il Cardinale Juan José Omella Omella, Arcivescovo Metropolita di Barcellona, è un volto nuovo del Consiglio; creato Cardinale nel 2017, compirà 77 anni il 21 aprile. E' Presidente della Conferenza Episcopale Spagnola dal 2020.

Il Cardinale Gérald Lacroix, Arcivescovo Metropolita di Québec, è anch'egli un nuovo innesto. 65 anni, è succeduto nel 2011 al Cardinale Ouellet nella guida della sede primaziale del Canada. Papa Francesco lo ha creato Cardinale nel 2014.

Il Cardinale Jean-Claude Hollerich, S.I., Arcivescovo di Lussemburgo, è per la prima volta componente del Consiglio. 64 anni, gesuita, è ritenuto particolarmente vicino al Papa. Lo stesso Pontefice, infatti, lo ha scelto quale Relatore Generale alla prossima Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo di Vescovi.

Il Cardinale Sérgio da Rocha, Arcivescovo Metropolita di São Salvador da Bahia, è l'ultimo dei volti nuovi. 63 anni, Cardinale dal 2016, guida la sede primaziale del Brasile dal 2020. In precedenza era stato per un quadriennio Presidente della Conferenza Episcopale del Brasile.

More in Vaticano