Il Papa: "In Ucraina ci sono vittime il cui sangue innocente grida fino al cielo"

"Le recenti notizie sulla guerra in Ucraina anzichè portare sollievo e speranza attestano nuove atrocità, come il massacro di Bucha...." Il forte appello del Papa per dire ancora una volta no alla guerra in Ucraina

Il Papa mostra la bandiera ucraina
Foto: Daniel Ibanez / ACI group
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"Le recenti notizie sulla guerra in Ucraina anzichè portare sollievo e speranza attestano nuove atrocità, come il massacro di Bucha, crudeltà sempre più orrende compiute anche contro civili, donne e bambini inermi. Sono vittime il cui sangue innocente grida fino al cielo e implora, si metta fine a questa guerra, si facciano tacere le armi, si smetta di seminare morte e distruzione, preghiamo insieme su questo...".

Papa Francesco lancia l'ennesimo appello per dire basta alla guerra in Ucraina; continuano infatti nel paese massacri e atrocità, come quello di Bucha, regione di Kiev. I media locali riportano notizie di corpi di persone con le mani legate, uccise a colpi di arma da fuoco da soldati russi, questi corpi di donne e bambini giacciono per le strade.

Il Papa, nell'Aula Paolo VI durante i saluti in lingua italiana si alza e fa vedere a tutti una bandiera proveniente proprio da Bucha, Ucraina. "Ieri proprio da Bucha mi hanno portato questa bandiera, questa bandiera viene dalla guerra, ci sono qui bambini ucraini che ci accompagnano, salutiamoli e preghiamo insieme con loro", ripete con forza il Papa. I bambini consegnano al Papa dei disegni. Sono bimbi giunti proprio ieri dall'Ucraina.

"Questi bambini sono dovuti fuggire, questo è uno dei frutti della guerra, non dimentichiamo il popolo ucraino", ribadisce il Pontefice regalando loro anche delle uova di cioccolata. I bambini sono visibilmente emozionati.

Durante i saluti in lingua italiana il Papa fa anche un altro appello. "Ricorre oggi la Giornata Mondiale dello Sport e dello Sviluppo indetta dalle Nazioni Unite, con la loro attività siano testimoni operosi di fraternità e pace, lo sport con i suoi valori può svolgere un ruolo importante nel mondo aprendo strade di concordia tra i popoli, a patto che mai perda la sua capacità di gratuità, non deve essere commerciale", dice il Papa.

Infine il Pontefice saluta l’Associazione “Promozione relazione e famiglia”. "E' importante il catecumenato matrimoniale, per aiutare a sviluppare bellezza del matrimonio", conclude Francesco.

 

Ti potrebbe interessare