Ultime Notizie: Guerra in Ucraina

Papa Francesco - CNA

Papa Francesco: "Non staccare mai gli occhi dalla luce di Gesù"

Dopo aver sospeso l’attività nella giornata di ieri per una leggera influenza, stamane il Papa si è affacciato regolarmente dalla finestra del Palazzo Apostolico per la consueta recita dell’Angelus.

Papa Francesco con il Sinodo della Chiesa Greco Cattolica Ucraina lo scorso settembre / Vatican Media  / ACI Group

Diplomazia pontificia, due anni di guerra in Ucraina

In questi anni, non erano mancati i rilievi critici sulle posizioni di Papa Francesco e le attività della Santa Sede riguardo al conflitto in Ucraina. Dall’Ucraina, soprattutto, il Papa era accusato di essere più vicino all’aggressore russo che non all’Ucraina, nonostante gli appelli costanti per la pace, e questo perché il Papa era stato, come primo atto dall’inizio del conflitto, all’ambasciata russa presso la Santa Sede ma non in quella ucraina; perché aveva trattato in maniera un po’ “leggera” la questione della morte di Irina Dugina, figlia dell’ideologi di Putin Dugin, aveva addirittura parlato della Grande Madre Russia in un incontro con online con i giovani russi dell’arcidiocesi della Gran Madre di Dio di Mosca.  

L'arcivescovo maggiore Sviatoslav Shevchuk, padre e capo della Chiesa Greco Cattolica Ucraina, con Papa Francesco insieme al Sinodo della sua Chiesa / Vatican Media

Ucraina, due anni di guerra. L’impegno della Chiesa, le famiglie al centro

Il 2014 è l’anno del Maidan, dell’annessione della Crimea alla Russia, e delle autoproclamate repubbliche di Donbass e Luhansk al confine con la Russia. Ma questo decimo anniversario, che in Ucraina avrebbero voluto fosse celebrato con una pace duratura e un equilibrio ritrovato anche con l’ingombrante vicino russo, cade nel secondo anniversario dell’attacco su larga scala che la Russia ha lanciato contro l’Ucraina il 24 febbraio 2022. Ed è un decimo anniversario che sa di beffa, se si pensa che nel 2024 si celebra anche il trentesimo del Trattato di Budapest, con il quale l’Ucraina cedeva le sue testate nucleari alla Russia.  

Una delle icone ucraine salvate dalla guerra / RISU

Quelle antiche icone ucraine salvate dalla guerra

Sono arrivate in Francia in condizioni di massima segretezza, sotto scorta militare, in container appositamente costruiti per loro. Si tratta di 16 rare icone del VI secolo, custodite nel Museo Nazionale d’Arte Khanenko di Kyiv e trasferite lo scorso maggio in Francia. Cinque di queste icone sono state esposte in questi giorni al Louvre, e la storia del loro salvataggio è stato così rivelato.  

Il cardinale Parolin il 12 gennaio 2024 all'Accademia dei Lincei / Vatican Media

Diplomazia pontificia, la reazione a Fiducia Supplicans

Bene i fermenti che aiutano a portare alla verità. In maniera diplomatica, senza sbilanciarsi né dare giudizi sulla questione, il Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano, ha accettato di rispondere ad una domanda su Fiducia Supplicans, la dichiarazione del Dicastero della Dottrina della Fede che apre a benedizioni “non rituali” per coppie irregolari. È la prima volta che dalla Segreteria di Stato arriva un commento sulla questione.  

Sua Beatitudine Sviatoslav Shevchuk, arcivescovo maggiore della Chiesa Greco Cattolica Ucraina / Daniel Ibanez / ACI Group

Ucraina, Shevchuk: “Serve una enciclica sulla pace per capire la nuova guerra”

La guerra non ferma la fede delle persone. Anzi, la moltiplica, nonostante la paura. Si deve essere pronti a morire ogni giorno. E per questo le persone si confessano molto di più, sentono la necessità di un sacerdote, di preparare la loro anima. È la pastorale in tempo di guerra, cui è stato dedicato l’ultimo sinodo della Chiesa Greco Cattolica Ucraina, che si è tenuto a Roma. Una pastorale che si accompagna all’insegnamento della dottrina sociale declinato su questa guerra nuova, combattuta con i bombardamenti, ma anche con la disinformazione, con le ondate migratorie, con il blocco delle derrate alimentari.  

Padre Serhii Palamarchuk

Qual è la pastorale per i bambini e i giovani in prima linea nel Donbass?

Originario di Donetsk, padre Serhii Palamarchuk, prima di diventare sacerdote, ha studiato presso la Facoltà di Filosofia e Studi Religiosi dell'Istituto statale di Intelligenza Artificiale di Donetsk, dove ha conseguito la laurea in Filosofia e Studi Religiosi.  E più tardi, sentendosi chiamato al ministero sacerdotale, tudiò nella città di Drohobych presso il seminario teologico greco-cattolico della regione di Lviv, e in seguito ricevette il diaconato e l'ordinazione sacerdotale. Nel 2013 è stato mandato a studiare a Roma, nel programma di missiologia della Pontificia Università Urbaniana.  

RT

Cosa significa essere la moglie di un prete greco-cattolico nel Donbass?

La coppia greco-cattolica composta da padre Ivan e Maryana Talailo si è formata quindici anni fa. Nel 2014, sono sopravvissuti alle tragiche vicende che hanno coinvolto Donetsk con la presa della città. E negli ultimi sette anni vivono a Kryvyi Rih, nella regione di Dnipropetrovsk, dove padre Ivan è riuscito a fondare una nuova parrocchia di San Nicola Taumaturgo e costruire una chiesa. Dall'invasione russa dell’Ucraina, hanno aiutato gli sfollati.

Il Patriarca greco ortodosso di Gerusalemme Teofilo III con Papa Francesco, Palazzo Apostolico Vaticano, 29 settembre 2023 / Vatican Media

Ucraina, il Patriarca Ortodosso di Gerusalemme parla al Papa di un piano per la pace

Un piano per “affrontare l’attuale conflitto tra Russia e Ucraina e la minaccia di uno scisma nel corpo della Chiesa ortodossa” è stato delineato dal Patriarca greco-ortodosso Teofilo di Gerusalemme, che ha parlato dell’iniziativa anche a Papa Francesco nell’udienza privata avuta con lui lo scorso 29 settembre.  

Papa Francesco - Daniel Ibanez CNA

Papa Francesco: "Chiediamo a Dio che il mondo sia liberato dalla guerra"

“L’umanità globalizzata è ferita e minacciata da una guerra mondiale a pezzi, che, combattuta direttamente in alcune regioni del pianeta, ha però conseguenze che danneggiano la vita di tutti, specialmente dei più poveri”. Lo ha ribadito Papa Francesco nel messaggio inviato ai partecipanti al Simposio Ecumenico nell’Abbazia di Pannonhalma, in Ungheria.

La cattedrale di Santa Sofia a Kyiv / Wikimedia Commons

Ucraina, Santa Sofia di Kyiv e il centro di Leopoli considerati a rischio dall’UNESCO

La cattedrale di Santa Sofia di Kyiv e il centro medievale di Lviv (Leopoli) sono stati inclusi lo scorso venerdì tra i siti del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO e considerati in pericolo. Non si tratta di una decisione che include un meccanismo coercitivo. Tuttavia, la formale protezione internazionale potrebbe proteggere i siti dai possibili attacchi dei russi.  

Papa Francesco e il Cardinale Zuppi - CEI

Ucraina, da domani la missione del Cardinale Zuppi a Pechino

Da domani al 15 settembre 2023 il Cardinale Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo di Bologna e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, sarà a Pechino per proseguire la sua missione di pace per conto del Papa.

L'Arcivescovo di Milano Mons. Mario Delpini - Arcidiocesi di Milano

Ucraina, l'Arcivescovo Delpini: "Noi crediamo nella logica del Vangelo"

A Milano ieri sera si è svolta la camminata promossa dal Coordinamento Associazioni, Movimenti e Gruppi per la pace in Ucraina, conclusa da una Veglia con l'omelia dell'Arcivescovo Monsignor Mario Delpini. Alla camminata hanno partecipato oltre un migliaio di persone.

La locandina dell'evento - Arcidiocesi di Milano

Milano, marcia per la pace per l'Ucraina

Il prossimo 7 settembre si svolgerà a Milano una camminata di preghiera per chiedere il dono della pace in Ucraina. L’iniziativa è organizzata dal Coordinamento diocesano Associazioni, Movimenti e Gruppi.

Vatican Media

Papa Francesco, dobbiamo fare pulizia nel campo del cuore

Usa un proverbio popolare Papa Francesco: non “gettar via il bambino insieme all’acqua sporca” per spiegare le parole del Vangelo di oggi

Papa Francesco e il Card. Zuppi - CEI

Russia-Ucraina, il Cardinale Zuppi in missione a Washington

Il Cardinale Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo di Bologna e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, sarà da oggi fino al 19 luglio a Washington quale Inviato del Santo Padre Francesco. Lo ha comunicato la Sala Stampa della Santa Sede.

Papa Francesco e l'arcivescovo maggiore della Chiesa Greco Cattolica Ucraina Sviatoslav Shevchuk / Vatican Media

Diplomazia pontificia, chiarezza dall’Ucraina, apertura da Mosca

La diplomazia pontificia è una diplomazia del dialogo, che non usa il normale linguaggio diplomatico, che si basa su altri criteri e come tale deve essere compresa. La lezione su quello che è la diplomazia del Papa è stata data da Sua Beatitudine Sviatoslav Shevchuk, capo della Chiesa Greco Cattolica Ucraina, in una lunga intervista ad un portale ucraino. Sebbene non abbia nascosto alcune criticità dell’operato della Santa Sede e del Papa sulla guerra in Ucraina, Beatitudine ha mostrato comprensione delle attività della Santa Sede, aprendo così uno spiraglio nell’opinione pubblica ucraina che sembra essersi indirizzata ad una sfiducia riguardo il Vaticano.  

Il Cardinale Zuppi, Presidente della CEI - Siciliani-Gennari/CEI

Il Cardinale Zuppi a Mosca. Oggi l'incontro con il Patriarca Kirill

Prosegue la missione a Mosca del Cardinale Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo di Bologna e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana. Il porporato è stato inviato dal Papa per individuare ed incoraggiare iniziative umanitarie che permettano di iniziare un cammino per la pace che possa far terminare la guerra in Ucraina.

Daniel Ibanez / EWTN

Zuppi a Mosca il 28 e 29 giugno accompagnato dalle preghiere della CEI

"Il 28 e 29 giugno 2023, il Cardinale Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo di Bologna e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, accompagnato da un Officiale della Segreteria di Stato, compirà una visita a Mosca, quale Inviato di Papa Francesco.

Il Cardinale Zuppi, Presidente della CEI - Daniel Ibanez CNA

Guerra in Ucraina, conclusa la visita a Kiev del Cardinale Zuppi

Conclusa la visita a Kiev dell’inviato del Papa, il Cardinale Matteo Maria Zuppi. Il porporato era giunto ieri nella capitale ucraina.