Parolin, l'abbandono dei più vulnerabili è in realtà eutanasia reale e nascosta

Il messaggio per il simposio per le cure palliative e l'inaugurazione per due centri del Bambino Gesù

Il Cardinale Parolin inaugura i nuovi centri del Bambino Gesù
Foto: www.ospedalebambinogesu.it
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“La fragilità e la vulnerabilità delle persone bisognose di cure palliative e di altri tipi di cure non dovrebbero mai essere consentite… Tragicamente, sono troppo spesso trascurati, o addirittura "scartati con un atteggiamento di abbandono, che è in realtà eutanasia reale e nascosta”.

Così il cardinale segretario di Stato Pietro Parlin in un messaggio inviato a nome del papa per l’ apertura dei lavori al Simposio Internazionale “Religione ed Etica Medica: Cure Palliative e la Salute Mentale durante l'invecchiamento” (Religion and Medical Ethics: Palliative Care and the Mental Health of the Elderly), organizzato dalla Pontificia Accademia per la Vita e dalla World Innovation Summit for Health (WISH) (Augustinianum, 11-12 dicembre 2019).

Il messaggio inviato al Presidente della Pontificia Accademia per la Vita, monsignor  Vincenzo Paglia, ribadisce che l’evento “co-sponsorizzato dalla Pontificia Accademia per la vita e dal Vertice mondiale sull'innovazione per la salute, cerca di collocare gli anziani nelle fasi finali della vita, proprio al centro la nostra considerazione”. Il segretario di stato vaticano ribadisce “l'urgente necessità di trovare un solido supporto per la dignità e il valore che Dio ha dato alla visione etica e spirituale condivisa dalle varie religioni”. L’augurio è che “Possa la cooperazione ecumenica e interreligiosa, evidente in questo Simposio, continuare a essere fruttuosa nel difendere le cure a cui hanno diritto gli anziani e in una cultura di incontro e accettazione in cui sono stimati e amati”.

Il Simposio era stato presentato alla stampa questa mattina e riunisce 250 esperti da tutto il mondo che si riuniranno, da domani fino a giovedì 12 dicembre, presso l'Augustinianum per il simposio internazionale “Religione ed Etica Medica: Cure Palliative e la Salute Mentale durante l'invecchiamento”, organizzato dalla Pontificia Accademia per la Vita in collaborazione con la World Innovation Summit for Health (WISH), realtà animata dalla Qatar Foundation).

Il cardinale Parolin quest’oggi ha anche inaugurato due nuovi centri della rinnovata sede di Viale Baldelli dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Dedicati ai disturbi dello spettro autistico e all’anoressia. All'inaugurazione ha il ministro della Salute italiano, Roberto Speranza. Gli spazi di questa struttura saranno dedicati ai circa 13 mila pazienti affetti da malattie pediatriche rare che vengono seguiti ambulatorialmente ogni anno dal Bambino Gesù. Si tratta di patologie cardiache, oculistiche, dermatologiche e vascolari, autoinfiammatorie, autoimmuni ed ematologiche, nefrologiche, neurologiche e neuromuscolari, metaboliche e polmonari, renali e urologiche, malformazioni e anomalie dello sviluppo. Il cardinale Pietro Parolin, inaugurando la sede di Viale Baldelli, ha portato il saluto di Papa Francesco.

Ti potrebbe interessare