Protenzione minori, la Commissione pontificia conferma la "tolleranza zero"

Il Papa celebra la messa con il PCPM
Foto: PCPM
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Tolleranza zero, le parole del Papa sulla questione della difesa dei minori dagli abusi vengono recepite in pieno dalla Commissione pontificia che prosegue il suo lavoro della salvaguardia delle pratiche all'interno della Chiesa in tutto il mondo e nella Santa Sede.

In un comunicato al termine dei lavori della Plenaria i membri della Commissione hanno ringraziato il Santo Padre per la fiducia nel loro lavoro e nella loro missione.

Nella riunione della Commissione sulla protezione dei bambini, degli adolescenti e degli adulti vulnerabili delle chiese locali e dei programmi di istruzione e formazione per la salvaguardia il PCOM ha comunicato un link ad un sito

www.protectionofminors.org.uk/community.htm.

Il PCPM continua così a lavorare secondo il mandato originario.

Istituito nel 2014, il PCPM ha 15 membri attivi tratti da tutti i 6 continenti. Il compito specifico della Commissione è quello di proporre al Santo Padre le iniziative più opportune per la protezione dei minori e degli adulti vulnerabili e promuovere la responsabilità locale nelle Chiese particolari; Santa Sede, per la protezione di tutti i bambini e gli adulti vulnerabili.

I membri che hanno  partecipano all'Assemblea sono: il Cardinale Sean O'Malley, O.F.M. Cap., U.S.A., Presidente; Vescovo Luis Manuel Ali Herrera, Colombia; Catherine Bonnet, Francia; Gabriel Dy-Liacco, Filippine; Sheila Hollins, Inghilterra; Bill Kilgallon, Nuova Zelanda; Suor Kayula Lesa, R.S. C., Zambia; Sorella Hermenegild Makoro, C.P.S., Sudafrica; Kathleen McCormack, Australia; Mons. Robert Oliver, USA; Hanna Suchocka, Polonia; Krysten Winter-Green, USA; Rev. Humberto Miguel Yanez, S.J., Argentina e Rev. Hans Zollner, S.J., Germania. www.protectionofminors.va

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare