Verso il Grande Giubileo delle Filippine: 500 anni di evangelizzazione

Il countdown è iniziato nel 2013. Continuano gli eventi che porteranno nel 2021 le Filippine a celebrare i 500 anni di evangelizzazione

Logo del Giubileo pensato per i 500 anni della Chiesa filippina
Foto: Conferenza Episcopale delle Filippine
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Nove anni di preparazione al Giubileo, iniziati nel 2013 e destinati a terminare nel 2021, quando le Filippine celebreranno i 500 anni di evangelizzazione. Perché fu nel 1521 che, nell’isola di Cebu, furono battezzati Raja Humabon, Hara Humumay e 800 filippini, segnando l’inizio di una grande storia di evangelizzazione.

E sembra proprio che, alla vigilia del suo cinquecentenario, siano le Filippine chiamate ad evangelizzare il mondo. Il Cardinale Luis Antonio Filipe Tagle ha dato inizio alla preparazione dei nuovi anni da arcivescovo di Manila, e nel 2021 lo concluderà probabilmente da prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, o più verosimilmente da prefetto del Dicastero dell’Evangelizzazione, che manterrà l’autonomia del vecchio dicastero (compresa quella finanziaria e quella di scegliere i vescovi in territori di missione) e allo stesso tempo assorbirà il Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

Ma non è il solo: il nuovo Maestro Generale dell’Ordine dei predicatori, eletto lo scorso luglio, proviene proprio dalle Filippine: è padre Gerard Timoner, ed è stato in udienza da Papa Francesco la scorsa settimana.

Mentre vanta una esperienza nelle Filippine anche padre Fabio Baggio, sottosegretario della sezione Migranti e Rifugiati del dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale.

Nel 2021, le Filippine si avviano dunque ad essere un po’ “il centro del mondo della cristianità”.

A Cebu è stato fatto partire il conto alla rovescia dei 500 giorni al Giubileo con una Messa l’1 dicembre, officiata dall’arcivescovo José Palma di Cebu. In quell’occasione, sono state benedette le immagine del Dio Bambino e una croce giubilare.

Il cristianesimo arrivò nelle Filippine con Ferdinando Magellano. Tema del 500esimo sarà “Con il dono di dare”. Nelle Filippine, l’81 per cento della popolazione è cattolica, la più grande popolazione cattolica di Asia.

Lanciando i nove anni di preparazione, i vescovi di Filippine hanno notato nel 2012 che “di fronte al secolarismo che è diventato lui stesso una sorta di religione dominante in alcune parti del nostro mondo, di fronte alla realtà di miliardi che vivono oggi senza aver incontrato Cristo né sentito il Vangelo, quanto siamo portati ad entrare nel compito della nuova evangelizzazione?”

Ogni anno di preparazione ha un tema specifico: nel 2013 era “Formazione Integrale di Fede”, nel 2014 “Laicità”, nel 2015 “i Poveri”, nel 2016 “Eucarestia e famiglia”, nel 2017 “La parrocchia come una comunione di comunità”, nel 2018 “Il clero e religiosi” e nel 2019 “i giovani”.

I prossimi due anni si discuterà invece di “Ecumenismo e dialogo interreligioso (2020) e di “Missio ad gentes” nel 2021.

Ti potrebbe interessare