Ultime Notizie: Sinodo sulla sinodalità

Vatican Media

Papa Francesco chiede nuove riunioni per preparare il sinodo e sceglie nuovi consultori

"Dispongo pertanto che, secondo quanto stabilito dall’art. 

Synod.va

COME essere Chiesa sinodale in missione? La domanda guida per il Sinodo del 2024

"COME essere Chiesa sinodale in missione?"- E' la domanda guida per il lavoro di preparazione per la prossima sessione della Assemblea sinodale di ottobre 2024.  

Un momento della sessione finale del Sinodo 2023 / Vatican Media / ACI Group

Sinodo 2023, tra le proposte un C9 come consiglio sinodale e molte questioni aperte

La riforma del C9 in un Consiglio Sinodale. La richiesta di istituire un Consiglio di Patriarchi e arcivescovi maggiori delle Chiese Orientali Cattoliche presso il Santo Padre. Le proposte di approfondire vari cammini, da quelli del diaconato femminile a quelli riguardanti l’identità di genere, e persino la poligamia in Africa (ma è un punto su cui c’è stata vasta contrarietà). E la consapevolezza che “la Parola di Dio viene prima della parola della Chiesa”. Si presenta in 42 pagine, 3 parti (Il volto della Chiesa sinodale”, “Tutti discepoli, tutti missionari”, “Tessere legami, costruire comunità”) e ogni paragrafo diviso in convergenze, questioni da affrontare e proposte il testo di sintesi del Sinodo sulla sinodalità, o per meglio dire su comunione, missione e partecipazione.  

Vatican Media

Diario del Sinodo, cosa porterà alla Chiesa il documento di sintesi ?

E così questa sera sapremo che cosa hanno fatto i partecipanti al Sinodo in un mese.

Un momento dell'assise sinodale 2023 / Vatican Media / ACI Group

Sinodo 2023, il punto. Di cosa parlerà il documento di sintesi?

Quaranta pagine, tre parti, venti paragrafi e una conclusione: si presenta così il documento di sintesi del Sinodo 2023, nella sua bozza ancora non emendata. Alcuni paragrafi saranno cambiati, altri avranno una nuova formulazione, ma la struttura e le parti della bozza resteranno essenzialmente quelle già delineate. Resta aperta, invece, la questione della road map da portare avanti nell’anno che porterà alla seconda tappa del Sinodo, mentre tra le proposte è quella di istituire un sinodo permanente di vescovi eletti dalle conferenze episcopali a sostegno del ministero petrino.  

VG / ACI stampa

Diario del Sinodo, la sinodalità un cammino ecumenico

Siamo giunti quasi alla fine di questa prima parte di Sinodo sulla Sinodalità. Ieri la diffusione della Lettera al popolo di Dio e sabato sera la lettura e successivamente la pubblicazione della Relazione di Sintesi in Aula Paolo VI. Questa mattina si sono riuniti i Circoli Minori (per la XIII sessione) per la consegna dei "modi" di quest'ultimi alla Segreteria Generale.

Il cardinale Bo alla Messa nella Basilica di San Pietro, 23 ottobre 2023 / Vatican Media / You Tube

Sinodo 2023, Cardinale Bo, “Il Sinodo non è una odissea nello spazio preprogrammata"

È la voce dell’Asia, territorio di antica evangelizzazione e dalle molte religioni, quella che il Cardinale Charles Maung Bo, arcivescovo di Yangon, porta al Sinodo dei vescovi, nell’omelia che apre l’ultima settimana della XVI assemblea generale del Sinodo. Il Cardinale Bo parla anche delle sfide della Chiesa in Myanmar, della Chiesa in Asia, dell’impatto ambientale, ma sottolinea anche l’importanza di un cammino sinodale che “non è un’odissea nello spazio preprogrammata”, e che ha l’intenzione di “guarire e riconciliare il mondo in giustizia e pace”.  

Vescovi al Sinodo / Vatican Media / ACI Group

Sinodo 2023, il percorso verso la settimana finale

L’esperienza dei due vescovi cinesi inviati al Sinodo potrebbe terminare già oggi. Secondo alcune fonti, i due vescovi provenienti dalla Cina che hanno partecipato al Sinodo dovrebbero imbarcarsi già il 16 ottobre per tornare nella madre patria, terminando così una breve e intensa esperienza. La loro presenza al Sinodo ha comunque aperto ad una serie di interrogativi non di poco conto.  

Vatican Media

Diario del sinodo: l'ascolto, la comunione nello stile del "cenacolo"

Preghiera e conversazione nello Spirito. Proseguono così i lavori del Sinodo sulla Sinodalità.

Un momento del Sinodo 2023 / Vatican Media / ACI Group

Sinodo 2023, il punto. Comincia il lavoro per il testo finale

La nomina dei membri della commissione per la sintesi finale di questa prima parte del Sinodo ha rappresentato una sorta di punto di svolta per l’intera assemblea. La prima settimana, tra circoli minori e congregazioni generali, è infatti andata avanti in maniera interlocutoria, cercando di comprendere e apprendere le nuove metodologie sinodali. Ora si sa chi lavorerà sulla relazione di sintesi, e quindi si possono comprendere anche le sensibilità particolari che potrebbero avere più enfasi nella stesura del documento che concluderà questa prima parte di assise.  

La conferenza stampa di oggi - ACISTAMPA

Il diario del Sinodo, la rottura sempre più netta con il metodo del passato

Non tanto un Sinodo sulla sinodalità, ma un Sinodo attraverso la sinodalità. Sembra non esserci un argomento base, si parla di diversi temi ma nello spirito sinodale. La formazione dei sacerdoti, dei seminari, la formazione per le famiglie e di tutti i battezzati, il modo in cui la gerarchia deve essere all’interno della comunione, il termine lessicale della sinodalità, alcune delle questioni sollevate. Con il passare dei giorni e con le poche informazioni ufficiali che vengono comunicate alla stampa il Sinodo, dunque, sembra assumere la sua fisionomia, sempre più nuovo e lontano da quelli passati.

Papa Francesco al tavolo centrale del Sinodo 2023 / Vatican Media / ACI Group

Sinodo 2023, il punto. Tra ascolto e timore di una agenda dettata dai media

Non c’è, nel regolamento del Sinodo sulla sinodalità, il tanto temuto “segreto pontificio”. Eppure, la richiesta di riservatezza e alla confidenzialità che si trova nel regolamento è ancora più stringente di qualunque segreto pontificio. Perché nei precedenti Ordo Synodi si chiedeva il segreto pontificio riguardo il dibattito e le argomentazioni di altri, ma non delle proprie. Ora, invece, il regolamento sottolinea che “ognuno dei Partecipanti è tenuto alla riservatezza e alla confidenzialità sia per quanto riguarda i propri interventi, sia per quanto riguarda gli interventi degli altri partecipanti”. Inoltre, “tale dovere resta in vigore anche una volta terminata l’Assemblea sinodale”.  

Vatican Media / ACI Group

Papa Francesco: "Il Sinodo è un cammino che fa lo Spirito Santo"

Papa Francesco con un discorso a braccio apre i lavori della XVI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi in Aula Paolo VI. Protagonista del suo discorso è lo Spirito Santo. "Se noi in questo Sinodo finiremo in una dichiarazione tutti uguali, senza nuances, lo Spirito è rimasto fuori. La Chiesa è un'armonia di voci". Il Papa nel suo intervento insiste su questo concetto e "regala" anche alcuni consigli ai giornalisti che racconteranno questa prima parte del Sinodo fino al 29 ottobre.

Papa Francesco - Daniel Ibanez CNA

I Dubia non sono una novità: ecco quelli più noti dal Vaticano II a Papa Francesco

Nella storia della Chiesa cattolica cardinali e vescovi hanno proposto questioni concrete note come dubia, o "dubbi", per ricevere risposte affermative o negative dal Santo Padre o dal dicastero competente sulla materia proposta. Nella storia recente della Chiesa, a partire dalla fine del Concilio Ecumenico Vaticano II, sono stati proposti dubia relativi alle questioni più diverse, tra cui quelle relative all'amministrazione dei sacramenti, alla liturgia e alla natura vincolante dell'insegnamento morale.

Padre Radcliffe durante la prima meditazione di questa mattina / Vatican Media / YouTube

I partecipanti al Sinodo in ritiro. La necessità di andare oltre l’agenda dei media

Il ritiro dei partecipanti al Sinodo è cominciato con due meditazioni del teologo domenicano Timothy Radcliffe, i Vespri, una Messa. Il tutto per portare i partecipanti al Sinodo al mettersi in ascolto dello Spirito Santo, secondo quel metodo dell’ascolto dello Spirito e del discernimento che dovrebbe essere cruciale nello svolgersi dei lavori.  

La targa presso la sede della Compagnia di Gesù - ACI Stampa

I Gesuiti al Sinodo sulla sinodalità

Il prossimo Sinodo che si aprirà il 4 ottobre vedrà una cospicua presenza della Compagnia di Gesù al suo interno a partire – ovviamente – da Papa Francesco.

Il Cardinale Zuppi - Daniel Ibanez CNA

Bologna, il Cardinale Zuppi alla "tre giorni del clero"

Dal 18 al 20 settembre a Bologna si svolgerà la tradizionale "Tre Giorni del clero", dedicata quest'anno al tema "in ascolto di ciò che lo Spirito dice alle Chiese. Passi verso il discernimento".

Una assise sinodale / Archivio ACI

Sinodo 2023-2024, i partecipanti. C’è il Cardinale Mueller, nominato dal Papa

La vera notizia è la presenza del Cardinale Gehrard Ludwig Mueller, già prefetto della Congregazione della Dottrina della Fede lasciato senza incarico dal Papa da quando ha finito il suo mandato nel 2017, tra i partecipanti al prossimo sinodo dei vescovi. Ed è una notizia ancora più significativa se si pensa che Mueller è entrato tra i membri di nomina pontificia, quelli scelti direttamente dal Papa per partecipare.  

Synod.va

Sinodo sulla sinodalità, conclusa la tappa continentale

"La fase continentale destinato a favorire la creazione o il rafforzamento di legami di Chiese vicine e al allo stesso tempo per favorire i rapporti tra la Chiesa universale e le Chiese particolari".  

Una sessione di un passato Sinodo  / Vatican Media

Sinodo 2023 - 2024, nominata la commissione preparatoria

Ci sono due vescovi anglofoni, una suora giapponese impegnata nella lotta contro la tratta, un vescovo dal mozambico, e una vecchia conoscenza della Segreteria generale del Sinodo nella commissione preparatoria del Sinodo 2023 – 2024 nominata dal Cardinale Mario Grech, segretario generale del Sinodo.