Storie

Missioni Don Bosco

La guerra in Sudan raccontata dalle ‘Missioni Don Bosco’

“Quando due elefanti litigano tutta l’erba viene calpestata: dice un proverbio africano. Nel caso del Sudan i due elefanti sono i due generali al-Burhan e Dagalo e l’erba è l’intero Sudan.

La statua di San Pietro nella Basilica di San Pietro / Wikimedia Commons

I Papi e la Massoneria. Centoventi anni dall’ultimo documento

Con la morte di Leone XIII nel 1903, termina anche il magistero pontificio sulla Massoneria. Una raccolta di documenti che va dalla enciclica di Clemente XII In Eminenti Apostolatus Specula del 28 aprile 1738 fino alla Annum Ingressi di Leone XIII del 1902, passando per la Humanum Genus dello stesso Papa che è una vera e propria pietra miliare nella lotta alla massoneria. Una era ricchissima, necessaria per comprendere come i Papi guardassero al fenomeno massonico, ufficialmente fondato nel 1917 dal pastore Anderson in Inghilterra.  

L'Assunzione - pd

Maria non si separa da noi. Solennità dell'Assunzione della Beata Vergine Maria

Celebriamo oggi la solennità dell’Assunzione in cielo di Maria Vergine. Questo dogma è stato proclamato il 1° novembre 1950 dal Papa Pio XII, il quale confermò come verità di fede quanto la liturgia e la preghiera del popolo santo di Dio celebrava fin dai primi secoli dell’era cristiana. Il Papa spiega con queste parole il significato di Assunzione: «L'Immacolata sempre Vergine Maria, Madre di Dio, terminato il corso della vita terrena, fu assunta alla gloria celeste in anima e corpo»(Cost. ap. Munificentissimus Deus, AAS 42 [1950], 770).

Porta di Servizio/ Guglielmo Francavilla

Fratel Biagio Conte, il sorriso dei poveri di Palermo

Biagio Conte aveva tutto per fare una bella vita.

Paul Badde / CNA

Le feste dell'anno dedicate a Maria. 1 gennaio Maria Santissima Madre di Dio

Sono tante durante l'anno le ricorrenze e le festività dedicate alla Vergine Maria. Cerchiamo di analizzarne e conoscerne una per una, almeno quelle più importanti che festeggiamo e celebriamo in tutto il mondo.

AT

La gioventù di San Massimiliano Kolbe

Il 14 agosto 1941, vigilia della Festa dell’Assunta, nel campo di concentramento di Auschwitz, al Blocco 11, con una iniezione di acido fenico, un uomo che aveva impresso sul petto il numero 16670 veniva ucciso.

Il Tempio del Cielo a Pechino / Vatican News

Cosa ci dice la missione del primo legato papale in Cina?

Nel 1703, cioè esattamente 320 anni fa, Carlo Tommaso Maillard de Tournon arrivava in India dopo un viaggio di due anni che lo avrebbe portato in Cina come primo legato pontificio nel Paese, inviato direttamente da Papa Clemente XI. E, prima di ripartire, si occupò anche della vicenda dei riti malabaresi. Un po’ quello che succede oggi, con il Papa che manda un arcivescovo greco cattolico come commissario in India, in quello che è una delle molte similitudini con i tempi attuali che si trovano nella storia di Maillard de Tournon.  

Gesù cammina sulle acque - pd

Cristo vince il male. XIX Domenica del Tempo Ordinario

La tradizione ha sempre visto in questa barca, lontana dalla riva e sbattuta dalla violenza delle onde, l’immagine della Chiesa che “come nave avanza tra i flutti, non raramente avversi, delle vicende umane” (Giovanni Paolo II, Efeso 1979). E quando le forze avverse sembrano moltiplicarsi nasce nel cuore di coloro che si trovano in essa l’inquietudine, spesso accompagnata dalla paura per le sorti della Chiesa stessa e del mondo. Sintomi che evidenziano una mancanza di fede. La vicenda di san Pietro, al riguardo, è illuminante. L’Apostolo ha potuto camminare sulle acque fino a quando ha tenuto il suo sguardo fisso su Cristo. Comincia ad inabissarsi e a soccombere alla tempesta  non a causa della violenza dei fenomeni naturali ma perchè il suo sguardo da Cristo si è spostato al vento e alle onde minacciose. E così la paura ha di nuovo preso il sopravvento. Questo ci insegna che la fede ci rende partecipi della signoria di Gesù, ci dona sicurezza nella vita  e ci fa scoprire che il Signore può trarre il bene anche da quelle situazioni, che a noi appaiono fallimentari.

Erika Gambino

Ai piedi di Maria e da 30 anni al servizio di malati, disabili, pellegrini e giovani

  L’Opera Pellegrinaggi Foulards Bianchi fondata da Don Peppe Diana, da 30 anni al servizio di malati, disabili, pellegrini e giovani

L'incoronazione di Papa Paolo VI / Wikimedia commons

Linguaggi pontifici, i riti scomparsi: l’incoronazione del Papa

Nessuno avrebbe mai immaginato che l’incoronazione di Paolo VI, il 30 giugno 1963, sarebbe stata l’ultima incoronazione di un Papa. La tiara era stata donata dai milanesi al loro arcivescovo divenuto Romano Pontefice, e per l’ultima volta il Cardinale Protodiacono Alfredo Ottaviani pronunciò, prima di porla sul capo del Papa, la formula: “Accipe tiaram tribus coronis ornatam et scis te esse….” Paolo VI abbandonò già nel 1964 l’uso del triregno. Tuttavia, ne previde l’utilizzo nei riti iniziali di pontificato. Giovanni Paolo I però non la userà, e Giovanni Paolo II seguirà questa scelta.  

Della Ceca

Il Cammino di Santiago di Compostela nel racconto di una famiglia

Il Cammino di Santiago di Compostela è una delle vie di peregrinazione più importanti della storia, tanto che la città è considerata la terza città santa per la cristianità dopo Gerusalemme (da cui tutto partì) e Roma.

Uno degli antichi Agnus Dei benedetti di cera / dal blog tradidiaccepi.blogspot.com

Linguaggi Pontifici, i riti scomparsi: gli Agnus Dei Benedetti

Fino agli anni Sessanta, i Papi benedicevano gli Agnus Dei di cera e li distribuivano. La tradizione rimase fino ai tempi di Paolo VI, che poi smise di attuarla. Ma quello degli Agnus Dei benedetti è uno dei riti scomparsi forse più suggestivi, che ancora viene ricordato tra alcuni dei riti Romani più antichi.  

Don Luca Peyron

I cieli e le stelle come strada per la Fede nella notte di San Lorenzo

‘Cieli sereni’ di don Luca Peyron è un percorso che incrocia la luce che viene dal passato remoto della formazione cosmica e la luce che viene dal futuro, inaugurato dalla resurrezione di Cristo.

VG / ACI Stampa

Al centro di Lisbona la Chiesa e una Mostra speciale su Sant'Antonio

A Lisbona, al centro della città vicino alla Cattedrale, c'è un luogo importantissimo dedicato a Sant'Antonio. E' la Chiesa che sorge nel posto esatto in cui nacque Sant'Antonio.

Stocco e berrettone di Giovanni III Sobieski, Re di Polonia, donatigli dal beato Innocenzo XI dopo la vittoria sul Turco a Vienna del 12 settembre 1683 / dal blog tradidiaccepi.blogspot.com

Linguaggi pontifici, i riti scomparsi: lo stocco e il berrettone

Tra il XIV e il XIX secolo si usava a donare a sovrani e capitani benemeriti della Chiesa lo stocco e il berrettone, ovvero il Gladium et Pileum, o l’Ennis et Galerus. Era un uso che successe a quello, più antico, di inviare ai sovrani lo stendardo di San Pietro, decorato della sua immagine e delle chiavi pontificie. Ma aveva una grande portata simbolica. Serviva a ricordare la fonte e il fine del potere.  

Vatican Media

Giornata Mondiale della Gioventù, arriva il primo miracolo ?

"Ho aperto gli occhi e vedevo perfettamente"; queste sono le parole di Jimena, la ragazza spagnola di 16 anni che sostiene di aver miracolosamente ripreso la vista dopo aver ricevuto la Sacra Eucaristia a Fatima (Portogallo), durante una Messa alla GMG.

Una assise del Concilio Vaticano II, spartiacque che ha segnato la scomparsa di alcuni riti / PD

Linguaggi pontifici, i riti scomparsi: una memoria da tenere viva

Dall’ultima incoronazione di un Papa, avvenuta ormai sessanta anni fa, allo stocco e il berrettone, fino agli Agnus Dei di cera benedetti: sono tutti “riti scomparsi”, ovvero riti che erano parte della liturgia del Romano Pontefice e che ora non si fanno più. Ma sono importanti, ed è importante conoscerli, perché questi riti erano un altro modo in cui la Santa Sede si rappresentava, raccontava se stessa, diceva al mondo il senso del suo esistere.  

VG / ACI stampa

Una GMG inclusiva. A Casa Italia le persone con disabilità sono "risorse per il mondo"

E' stata anche una Giornata Mondiale della Gioventù inclusiva. Casa Italia, il quartier generale italiano di Lisbona, ha accolto davvero tutti. A pensarci in particolar modo è stata Suor Veronica Donatello, appartenente alla congregazione delle Suore Francescane Alcantarine, dal 2019 Responsabile del Servizio Nazionale per la Pastorale delle persone con disabilità della CEI.

VG / ACI stampa

La Città della Gioia a Lisbona. Un seme gettato nel cuore dei giovani

La Città della Gioia di Lisbona, nel quartiere di Belem, è stato un punto di riferimento importantissimo per i ragazzi che hanno partecipare all'edizione 2023 della GMG. E' stato un luogo di incontro con Gesù, perchè qui i giovani hanno sperimentato diverse esperienze di vita cristiana.

Raghed Ninwaya/ ACI MENA

La notte in cui Qaraqosh, la città dei cristiani, cadde in mani sull'ISIS nel 2014

La piccola città irachena settentrionale di Qaraqosh,