Advertisement

Papa Francesco ancora una volta contro il "cammino sinodale" in Germania

In una lettera il Papa para di "numerosi passi compiuti da segmenti significativi di questa Chiesa locale che minacciano di allontanarla sempre più dal percorso comune della Chiesa universale"

 | Synodaler Weg / Maximilian von Lachner | Synodaler Weg / Maximilian von Lachner

"Le vostre preoccupazioni riguardo agli attuali sviluppi all'interno della Chiesa in Germania mi sono giunta e condivido le vostre preoccupazioni. Ci sono infatti numerosi passi compiuti da segmenti significativi di questa Chiesa locale che minacciano di allontanarla sempre più dal percorso comune della Chiesa universale". Papa Francesco lo scrive a ai professori Westerhorstmann, Schlosser, e Gerl-Falkovitz, i tre "fuoriusciti" illustri dall'accidentato "cammino sinodale" della Chiesa Cattolica in Germania.

Un cammino iniziato nel 2019 con prospettive preoccupanti e che negli anni si è sviluppato in contrasto con Roma.

La lettera del Papa è stata pubblicata da Welt ed una risposta molto chiara su una delle questioni dibattute quella del "consiglio sinodale".  Scrive Francesco: " Ci sono infatti numerosi passi compiuti da segmenti significativi di questa Chiesa locale che minacciano di allontanarla sempre più dal percorso comune della Chiesa universale. Questo include senza dubbio l'istituzione del consiglio sinodale a cui hai fatto riferimento. Questa commissione mira a istituire un organo consultivo e decisionale. Tuttavia, come indicato nella risoluzione corrispondente, la sua struttura proposta non è in linea con la struttura sacramentale della Chiesa cattolica. Di conseguenza, la sua formazione è stata vietata dalla Santa Sede in una lettera datata 16 gennaio 2023, che ha ricevuto la mia approvazione specifica.

Nella mia "Lettera al popolo pellegrino di Dio in Germania", ho cercato di non trovare la "salvezza" in comitati in continua evoluzione, né di persistere in dialoghi egocentrici che rielaborano gli stessi temi. Piuttosto, ho mirato a sottolineare nuovamente l'importanza della preghiera, della penitenza e dell'adorazione. Ho sollecitato un'apertura e un invito all'azione per impegnarsi con i nostri fratelli e sorelle, in particolare quelli che si trovano alle soglie delle porte della nostra chiesa, nelle strade, nelle carceri, negli ospedali, nelle piazze pubbliche e nelle città (come menzionato nella sezione 8). Credo fermamente che in questi luoghi il Signore ci guiderà".

Il Papa è in contrasto con i vescovi che sostengono il Cammino Sinodale , ma non sembra essere riuscito a fermare certe derive.

Advertisement

E anche se ci sono molte voci che si oppongono a certe posizioni e anche se il Papa ha spesso manifestato la sua preoccupazione.

Ripercorrendo le tappe principale di questo cammino  si comprende il contrasto continuo con Roma sui temi caldi e abituali: sacerdozio femminile, celibato, benedizione per le coppie omosessuali. Ma ci sono anche gli "assalti" alla struttura stessa della Chiesa, come appunto la creazione di "consigli sinodali".

Sul sito ufficiale del Cammino non si parla del contrasto con Roma su alcuni temi fondamentali.