Storie

ilpopolopordenone.it

Il Beato Odorico da Pordenone, un frate francescano nella Cina del ‘300

“Benché molti raccontino numerose notizie sugli usi e costumi di questa epoca, si deve sapere che volendo andare nei paesi degli infedeli che sono oltremare, per guadagnare qualche frutto a vantaggio delle anime, vidi e ascoltai cose grandi e meravigliose che ora posso raccontare veracemente”,

Comune di Mamoiada

La grande festa di Sant’Antonio Abate, a Mamoiada in Sardegna

A Mamoiada, in provincia di Nuoro in Sardegna, dal 9 gennaio ogni pomeriggio viene celebrata la novena in devozione di Sant'Antonio Abate. La festa sarda inizia il 16 gennaio quando il prete benedice il falò girando per 3 volte attorno al fuoco seguito dalla statua del Santo e da tutti i fedeli. Ma chi era questo santo così amato e venerato soprattutto in Sardegna, nelle zone rurali e nei paesi della provincia dove le tradizioni sono molto più radicate che nelle grandi città?

pd

Papa Sisto V: un riformatore attuale

In occasione del V Centenario della nascita di Sisto V, la Scuola di Giurisprudenza dell’Università di Camerino, 

Fra' John Dunlap durante l'incontro con il Corpo Diplomatico accreditato presso l'Ordine di Malta, Villa Magistrale, 10 gennaio 2023 / AG / ACI Group

L’Ordine di Malta si unisce all’appello di Francesco per la pace in Ucraina

Il rinnovo dell’appello per il cessate il fuoco in Ucraina. La disamina dell’azione politica e internazionale dell’Ordine di Malta. Lo sguardo sulle guerre e le crisi dimenticate. Fra’ John Dunlap, Luogotenente di Gran Maestro dell’Ordine di Malta, fa, nel consueto discorso di inizio anno al Corpo Diplomatico tenutosi il 10 gennaio, delinea a larghi tratti il lavoro fatto dall’Ordine. Ma ricorda anche il Papa emerito Benedetto XVI, che è stato membro dell’Ordine, e anche del predecessore di Fra’ John, Fra’ Marco Luzzago.  

Taize.fr/

Da Rostock a Lubiana per i giovani di Taizè, raccontando Kiev

Il prossimo incontro dei giovani europei, organizzato dalla comunità di Taizé, si svolgerà a Lubiana, come ha annunciato frère Alois:

Vatican Media / ACI Group

Il 2022 con Papa Francesco. Gli eventi memorabili

Il 2022 è stato un po' per tutti, ma anche per Papa Francesco, un anno di "ripresa". Per due motivi: il primo è il Covid, grazie ai vaccini sono state allentate le restrizioni e il Papa ha ripreso a viaggiare, a visitare, a stare in mezzo alla gente. Il secondo è anche la ripresa fisica del Pontefice. Dopo l'intervento all'intestino Francesco ha ripreso in mano la sua agenda, anche se con la sedia a rotelle, a causa del suo dolore al ginocchio. Ma neanche questo ha fermato Papa Francesco e perciò il 2022 è stato un anno intenso di appuntamenti.

Pd

Siamo figli di Dio e lo siamo realmente. Battesimo del Signore

In quel tempo Gesù andò al Giordano da Giovanni per farsi battezzare da lui. Così racconta il testo evangelico di questa domenica. Il Battesimo che Giovanni amministrava era un battesimo di penitenza perchè solo Dio può perdonare i peccati. La persona che accettava di farsi battezzare manifestava pubblicamente la sua decisione di seguire la Parola di Dio e di cambiare vita.

http://www.sanpiodapietrelcina.org/

Benedetto XVI e Padre Pio, una lunga storia di devozione

La morte di Joseph Ratzinger ha registrato grande cordoglio anche tra i fedeli di padre Pio. A Pietrelcina, dove il frate cappuccino è nato il 25 maggio 1887, ricordano la visita che l’allora cardinale fece il 1° giugno di venti anni fa: esattamente il 1° giugno 2002.

Vescovo Mario Toso / Diocesi di Faenza - Modigliana

Leggere la guerra in Ucraina con le lenti della dottrina sociale

“Se vuoi la pace, prepara istituzioni di pace”. È già nel titolo il senso dell’ultimo lavoro del vescovo Mario Toso di Faenza-Modigliana, già segretario del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace ed esperto della dottrina sociale della Chiesa. La guerra in Ucraina, infatti, ha suscitato nuovi interrogativi, tra cui spicca quello di trovare un modo cristiano di approcciare non solo la guerra, ma soprattutto, la costruzione di una pace che sia duratura e giusta. Con una nota: che la legittima difesa non porta escalation nel conflitto, semmai contiene, e dunque non solo questa legittima difesa è necessaria, ma è anche parte di quella che sarà la costruzione di pace.  

pd

2 gennaio 1873: 150 anni fa nasceva Santa Teresa di Lisieux

Il 2 gennaio 1873 nasceva Teresa di Lisieux. Mistica, dottore della Chiesa, carmelitana ricordare il nome della religiosa è aprire lo scrigno della santità per portarla al mondo intero.  

pd

La pace ha una culla e questa è l’amore. Maria Santissima Madre di Dio

Tutte le feste della Madonna sono grandi, ma tutte trovano la loro origine da quella che celebriamo oggi: la divina maternità della Vergine Maria. Nella prima lettura abbiamo ascoltato le parole: Quando venne la pienezza del tempo, Dio mandò suo Figlio, nato da donna, nato sotto la legge. Il Figlio di Dio, dunque, non è piovuto dal cielo sulla terra all’improvviso, ma si è reso presente all’umanità ricevendo, come ognuno di noi, una carne umana nel grembo di una madre. Cristo, dunque, in quanto Dio, esiste da sempre, in quanto uomo esiste perchè nato da una Donna.

GK

Wieskirche in Baviera, patrimonio dell’Unesco e della fede

In Baviera, ai piedi delle Alpi tedesche, sorge la Wieskirche, la “chiesa sul prato”, un gioiello del barocco bavarese che da tre secoli è meta di pellegrinaggi da tutto il mondo.

www.chiesasanfrancescodassisi.it

San Francesco e l' Abruzzo, un legame speciale segnato dal sangue

Si moltiplicano in terra d’Abruzzo, e segnatamente nella Marsica, eventi e iniziative su san Francesco e il francescanesimo, segno del crescente interesse del pubblico per queste tematiche e le sue implicazioni.

la copertina del 14esimo Rapporto sulla Dottrina Sociale nel mondo / Osservatorio Van Thuan

La critica della Dottrina Sociale allo sharing globalista che annulla la proprietà privata

Ci vuole la Dottrina Sociale della Chiesa a dare uno sguardo controcorrente sull’attuale situazione mondiale. Così, dopo che lo scorso anno l’Osservatorio Van Thuan aveva, nel suo rapporto annuale, affrontato i pericoli dell’applicazione del modello cinese a tutto il mondo – modello che si era molto diffuso con la pandemia – quest’anno lo stesso osservatorio mette la lente su quella che è sia una conseguenza che un punto di partenza del modello cinese: l’attacco alla proprietà privata.  

WR

Un molo del porto di Civitavecchia in ricordo di San Giovanni Paolo II

Il 19 marzo del 1987 Giovanni Paolo II in uno dei suoi 146 viaggi pastorali in Italia, si recò anche la città portuale di Civitavecchia.

pd

Riportiamo Dio nella nostra vita. Solennità del Natale del Signore

Nella novena del Natale la Chiesa ci ha fatto ripetere per ben nove giorni: “Rorate Cœli desúper, et nubes plúant justum (Stillate rugiada, o cieli, dall'alto, e le nubi piovano il Giusto). Con queste parole abbiamo rivolto la nostra supplica a Dio affinché mandi dal cielo il Salvatore. La nostra invocazione  è stata, finalmente, esaudita. I cieli si sono aperti e noi in questa santa notte siamo qui riuniti per celebrare il Dio-con-noi. A fronte di questo annuncio emerge un interrogativo. Ma siamo noi certi che i cieli si sono aperti e Dio nella Sua infinità bontà ci è venuto incontro, abbandonando gli insondabili spazi del suo Regno?

pd

La preghiera al Sacro Cuore di Gesù di P. Felice Cappello

Padre Felice Maria Cappello, gesuita e professore presso la Pontificia Università Gregoriana, è stato un devoto religioso ed un grande studioso. 

 Museo S. Alfonso M. de Liguori - Pagani (SA)

La storia di “Quanno nascette Ninno” di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori

La storia di “Quanno nascette Ninno” di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori

pd

P. Giovanni Gazza, saveriano a tutto tondo

Il 21 luglio 1977 spirava a Roma padre Giovanni Gazza. Saveriano, superiore generale e maestro dei novizi il suo nome è legato all’espansione della famiglia religiosa fondata da San Guido Maria Conforti ed al grande impulso che diede alla vita missionaria.

pd

Padre Enzo Fortunato: il presepe è una gioia mai provata prima

La storia della nascita del presepe che compie 800 anni è riportata nel libro del francescano p. Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi ed autore del libro ‘Una gioia mai provata’ con la prefazione di mons. Domenico Pompili, ora vescovo a Verona e fino poco tempo fa vescovo a Rieti, nel cui territorio c’è Greggio.